30 maggio 2018

Giochiamo con le Bambole? (DT Flavir Design)

3 commenti:
Da piccola avrei dato qualsiasi cosa per avere un attrezzo come la Big Shot.

Da piccola nemmeno potevo immaginare potesse esistere un giocattolo (*) del genere.

Oggi che ne ho ben due, facciamo tre con la piccola Sidekick (oltre a un considerevole numero di fustelle) e mi sento di poter dire che un po' di esperienza l'ho fatta, riesco sempre a sorprendermi quando la utilizzo.

Diciamo la verità... le opportunità che offre sono infinite (una fustella aiuta a valorizzare persino un sacchetto di carta) e io sono davvero felice di aver avuto modo di scoprirla ormai qualche anno fa.

Da piccola avrei pianto di gioia nel realizzare questa borsetta.

Non la trovate adorabile?

Ora vi rivelo un segreto.
(shhhhh. Non lo dite a nessuno)
Questa fustella graziosissima non è Sizzix!
No, è stata ideata e realizzata da Daniela Moscone aka Flavir Design (a dirla tutta pure la carta è stata disegnata da Daniela, fa parte della nuova collezione del Piccolo Principe che vi mostrerò meglio in uno dei prossimi post) (**).

Da piccola di certo ci avrei realizzato le borsette per le bambole, che sono sempre state una mia grande passione; dovete sapere che prima dell'arrivo di Barbie nel mio cuore ho giocato per anni con Susanna (quella della Furga, avete presente?). Era della mia mamma che (furbissima lei - sgrunt! -) l'ha poi buttata durante un trasloco.

E questa borsettina secondo me era proprio perfetta per Susanna!
Si, decisamente.

Oggi ho passato il pomeriggio confezionandole.
Una di carta, una di crepla viola e una schiccosissima di crepla glitterata (che col nastrino nero e le perle è proprio un gioiello!).







Peccato non avere più una bambola adatta a indossarle.

Ma come favors sono comunque strepitose!
Che ne dite?

(*) Mi piace continuare a pensare che per me è sempre e solo un gioco e tale deve rimanere.
(**) La Fustella è disponibile nello shop di Pamela. Così come la carta e la crepla.
Leggi tutto...
29 aprile 2018

Ancora Roselline... (The Creative Factory)

10 commenti:
... per il progetto che ho realizzato con The Creative Factory.

Un pensierino per la festa della mamma che possono realizzare anche i bambini.
Un piccolo blocchetto per le note su di una struttura che diventa una decorazione per la cucina.
È semplice da fare, carino da vedere e utile.

Cosa volere di più?

Vediamo subito quello che occorre
Per la struttura ho utilizzato la fustella Sizzix Bigz XL che si chiama "Kitchen Canisters" (codice #658469) e per il blocchetto una Movers & Shapers del set "Mini Tickets" (codice 657216) la cui forma ricorda una etichetta di barattolo.
Del twine colorato, un pezzo di cartoncino di recupero e della carta decorata (io in onore della Festa della Mamma e del mese di maggio ho utilizzato nuovamente quella con le roselline).
Poi dei ritagli di cartoncino in tinta unita e della carta bianca (va benissimo quella da fotocopie).
Una matita piccolina, un bottone colorato, della colla (a caldo, vinilica e stick) e per concludere il nastro biadesivo.
Mi pare di aver detto tutto.

Ah, no... non ho detto tutto.
Questo progetto, per quanto veloce e semplice da realizzare, prevede un passaggio in cui i tempi di asciugatura della colla sono lunghi, ma necessari per il risultato.
Quindi si conclude in due giornate. Piccolo detaglio di cui tenere conto.


Inizio con l'incollare la carta decorata al cartoncino di recupero.
Mentre la colla asciuga fustello le paginette del mio blocchetto e la copertina.


Ora che ho le paginette devo unirle per creare il blocchetto per gli appunti; le fermo con delle pinzette


e ricopro il lato superiore con un abbondante strato di colla.
Deve essere davvero tanta (come si vede in foto).
Ora la lasciamo là... e ce ne dimentichiamo per una giornata!


Nel frattempo preparo la matita.
Un mozzicone recuperato tra le millemila che sicuramente girano per casa è sufficiente.
Stendiamo la colla e fissiamo il baker twine.


Pronta!


Questa invece è la struttura finita.
Il barattolo con tutti i dettagli tagliati e incollati (compreso il recupero di alcuni ritagli).


§§§
Il giorno dopo
§§§ 

La colla ora è perfettamente asciutta.
La particolarità della colla vinilica è proprio questa.
Diventa trasparente, piatta e allo stesso tempo dà quella flessibilità che permette di girare le paginette nonostante siano ben salde.


Attacco la matita al pomolo e con la colla a caldo ci fisso sopra il bottone (nel quale ho fatto passare il cordoncino. Mi servirà poi per appendere il barattolo al muro).


Con il nastro biadesivo invece fisso il blocchetto alla struttura.


Carine, vero?


E ora no resta che appenderla in cucina!


Spero tanto che questo progetto da realizzare con i bambini vi sia piaciuto.
Per avere altre ispirazioni in occasione della Festa della Mamma vi invito a visitare i blog delle mie
compagne della Creative Factory
Buon Primo Maggio (e buona mini vacanza se avrete la fortuna di fare il "Ponte").

https://www.facebook.com/thecreativefactory2/





Leggi tutto...
26 aprile 2018

Un anticipo di Maggio...

2 commenti:
... il mese delle Rose.

Così come ricoperta di rose è la bellissima carta disegnata da Daniela (aka Flavir Design)

Oggi vi mostro come la ho utilizzata confezionando una scatolina che è deliziosa come favor di fine festa.


La fustella che ho scelto è di Sizzix (una Bigz XL che si chiama Box - Shaker codice #655134).
Mi è stata utilissima per la realizzazione dei pensierini per ringraziare gli amichetti che hanno partecipato alla festa di compleanno di Edoardo (lo so, lo so... non vi ho ancora mostrato nulla e me ne vergogno tantissimo. Spero di imbastire presto un post anche se sta cosa di non riuscire a fare foto il giorno della festa le devo risolvere in qualche modo).
È semplicissima da usare, con un unico taglio la scatola è pronta. Basta solo incollarla.
Ecco come si presenta

Il quadrato che viene tagliato per la finestrella (ho applicato col biadesivo dell'acetato all'interno) l'ho recuperato per abbellire la parte superiore che chiude la scatola (dove può essere scritto un messaggio o semplicemente un "grazie").


Ci inserisco i cioccolatini e, una volta abbassate le alette, la scatolina è completa.


ma oltre ai dolcetti volevo realizzare anche un piccolo dono decorando un quadernetto dalla copertina rigida.


la copertina però era di carta kraft, che è l'ideale per molti progetti perché neutra, ma non per questo.. visto che le roselline su quadretto Vichy hanno la base bianca

così come è bianco l'interno della scatolina.


Quindi ho brutalmente tolto le pagine...


e realizzato una copertina rosa.


utilizzando una striscia di carta decorata per la costa.


Ed ecco il mio regalo completo.


Vi piace?
Ne ho ancora parecchi di quei quadernetti. Credo li rivedrete ancora.

Leggi tutto...
20 aprile 2018

Le Margherite Gialle (The Color Sisters)

4 commenti:
Oggi è il mio turno per il Vincolo delle Color Sisters.

Mi spiego meglio per chi è appena capitato qui.

Nel Blog delle Color Sisters (del quale sono lieta di fare parte) ogni 20 del mese esce una sfida con un vincolo... in sostanza rappresenta l'elemento che deve essere utilizzato per partecipare al nostro gioco.

Questo mese l'ho scelto io e (taaa taaaaa) si tratta di

FIORI 🌼


Per l'occasione vi ho preparato un piccolo tutorial.

Ultimamente sono molto in voga i fiori di carta: piccoli per realizzare bouquet o abbellimenti (che è poi l'uso che ne faccio) oppure molto grandi per allestimenti di cerimonie.

Come base si parte da una fustella alta (tipo quella che ho utilizzato io) o sottile.
Però la carta semplicemente fustellata se ne resta piatta e triste


e quindi?

beh... prima di tutto diamo un po' di colore!


e poi iniziamo a formare i fiori.

Questa fustella comprende 3 forme (si chiama Flower - Daisies #654981)


che ho tagliato su due toni di giallo diversi, in modo da disporli alternati


Con una pieghetta (oppure un abbassalingua, o il manico di una forchetta) accompagno i petali  uno per uno, tirando un pochino per incurvarli.


Eccoli.


Poi metto la corolla nel palmo e spingo forte con il dito, chiudendo un pochino la mano.


Fatto?
Fatto.


I fiori assemblati si presentano così.
Meglio delle semplici fustellate, vero?


Per realizzare questo tutorial ho lavorato in tre momenti diversi... si vede? Noooo 😅

Ora arrotolo del filo di ferro con il Twist&Style


Che mi crea un lavoro bello pulito.


Infilo quindi con il ferro arrotolato un piccolo girasole di carta, che ha al centro una pallina di polistirolo, e lo faccio passare attraverso il fiore che ho composto e incollato con la colla vinilica.


Con la Guttaperca avvolgo lo stelo.


Vi piace?


Di Margherite Gialle ne ho realizzate parecchie in questo periodo.
Fanno parte di un progetto che ancora non vi posso mostrare... portate pazienza 😜


Bene, per oggi è tutto!
Angie, hai visto? Ben due post in una settimana!
Sono stata brava?

Vi ricordo il vincolo e vi aspetto numerose da The Color Sisters!

https://thecolorsisters.blogspot.com/2018/04/sfida-sorpresa-27.html

Grazie di cuore per avermi seguita e... alla prossima!

Leggi tutto...
16 aprile 2018

Mafalda ha 6 anni e odia la minestra

19 commenti:
Probabilmente alla sua età pure io...

anzi, senza il probabilmente. Che ancora oggi ricordo di quando mia nonna me la fece completamente sciapa, ma allora bisognava mangiarla lo stesso e stare pure zitti.

Di Mafalda avevo il diario quando andavo alle scuole elementari. In quale classe non mi sovviene, son passati troppi anni.
Mi piaceva tantissimo quella bimba; piccola, morettina e sempre incazzosa.
Aspetta, forse mi rammentava qualcuno?
E poi mandava sempre la madre fuori di testa tanto da dover prendere il Nervocalm.

Chissà perché non mi diverte così tanto Edoardo quando ora fa andare me fuori di testa.

Pensando alla Giornata della Terra (che si celebrerà il prossimo 22 aprile e alla quale abbiamo pensato di dedicare dei progetti con il  Gruppo di "The Creative Factory"), non posso fare a meno di evocare l'immagine di Mafalda che parla col Mappamondo.

Questo post non sarà propriamente un tutorial, infatti non c'è molto da spiegare.
Ho solo dato una mano di acrilico a una scatoletta di verdure pronte Bonduelle.

La lattina ricorda un vecchio modello di televisore un po' anni 70.
Come me, come Mafalda, come la Giornata della Terra.
Era proprio destino.

All'interno una striscia di cartoncino ondulato e della plastilina con due spilli per l'antenna.
I piedini sono due cilindretti di legno... quello che rimane dei miei blending tool dopo che li ho stra-usati.


Fatto!
Un piccolo riuso di materiale destinato alla raccolta differenziata per un piccolo home decor.

Con questo progetto partecipo all'iniziativa organizzata da The Creative Factory


e vi invito a visitare i blog delle mie compagne per scoprire delle bellissime ispirazioni.





Leggi tutto...