15 ottobre 2017

Halloween: Favors (The Creative Factory)

20 commenti:
A Edoardo piacerebbe regalare qualche dolcetto di Halloween ai compagni di scuola... ovviamente a me non è parso vero!
Invece di portare le caramelle tutte tristi e sole ho confezionato queste graziose bustine; sono semplicissime e vi spiego subito subito come si assemblano.


Prima di tutto sono andata a recuperare le risorse gratuite di Paperglitter e ho stampato su fogli A3 le fantasie di Halloween proposte nel sito per il packaging. Poi, nella mia stanza dei casini, ho cercato (non senza difficoltà. Sto lavorando molto sull'organizzazione di quella stanza, col risultato di non ricordare dove metto le cose) il seguente materiale.

- Forbici per carta (io uso quelle della Tonic Studios. È vero che ho una fissa per Tim Holtz, ma dopo averle provate la prima volta non solo non riesco più a utilizzare le altre ma ne ho anche prese in varie misure).
- Forbici a zig-zag (acquistate per il tessuto e ormai destinate esclusivamente alla carta. Non costano poco, ve lo dico onestamente, ma sono le migliori per riuscire a tagliare alla perfezione i fogli. Con le altre di "cartoleria" ottengo sempre dei risultati miserabili. Inizialmente funzionano, poi la carta sembra masticata)
- nastro biadesivo (sottile)
- un attrezzo del quale ignoro il nome (se me lo fate sapere ve ne sarò eternamente grata) che vi mostrerò poi nel dettaglio (non è indispensabile ma l'effetto è gradevole)
- un puncher che realizzi un passanastro
- nastro
- dolcetti vari (questi non erano nella stanza. Ve lo assicuro)
- decorazioni a tema
- colla a caldo (qualora si voglia attaccare al pacchettino la decorazione di cui sopra)


Bene, mi pare ci sia tutto!
Pronte, via.
Inizio col tagliare i miei fogli dividendoli in tre.
Ogni busta è altra circa 13,5 cm (avete notato come è fescion il mio righello?).


Piego la carta in tre. Non serve essere precise al millimetro, l'importante è che i bordi si sormontino per chiudere la busta con il nastro biadesivo.


Una volta incollata la bustina ecco apparire il misterioso attrezzino con il quale "presso" tutta la parte chiusa...


... per creare questo effetto.
Che vi devo dire? Io lo adoro.


Una passata con le forbici a zig-zag rende il lavoro più rifinito.


Col puncher creo i fori passanastri (io ho solo questo, la forma può variare naturalmente)


La busta è pronta!
Inseriamo i dolcetti (oppure dei regalini) al suo interno...


 ... e la chiudiamo con un nastrino colorato.
Per completare il pacchettino ho incollato sopra un ragnetto (tagliato da un anello)


Come vi ho anticipato è semplicissima da realizzare e simpatica da vedere.
Ai bimbi piace molto; è vero che se le aspettano le caramelle ma il fatto di scartare un regalino è sempre divertente (almeno per il mio è così... i vostri che dicono?)

https://www.facebook.com/thecreativefactory2/

Con questo progetto partecipo alla Raccolta di tutorial per un Halloween Handmade di The Creative Factory.
Vi invito ad andare a visitare i progetti delle mie compagne perché sono tutti favolosi!
Sul serio... io ho visto le anticipazioni e sono rimasta a bocca aperta!

(e avete visto che meraviglia il banner creato da Norma?)




Leggi tutto...
5 ottobre 2017

Riuso Barattoli Vetro - Dolcetto o Scherzetto? (The Color Sisters - Palette)

8 commenti:
No, non è un déjà-vu... il titolo è quasi lo stesso di qualche post fa ma la lanterna è diversa.

E mi sento di dire che non sarà nemmeno l'ultima (orpo, scritto così suona un po' come una minaccia).


Come da titolo si tratta di un riutilizzo di un barattolo di vetro (lemon curd, se non ricordo male) nato come mia interpretazione della palette proposta da Chiara per la nostra sfida mensile con le Color Sisters, ma ora vi spiego meglio.

La lanterna spenta si presenta così... 


Con la velina bianca ho rivestito il barattolo spalmato di colla vinilica.
Con la velina nera ho ritagliato le sagome dei bambini mascherati per "Dolcetto o Scherzetto" (Sizzix Thinlits Die - Trick or Treat # 662384. Non vi dico nemmeno più chi è il Designer), ho dato una ulteriore mano di colla (in senso letterale, la spalmo proprio con le dita sopra la carta velina per non rischiare di romperla) e ho ricoperto di glitter argento (grigio) l'intera superficie.

Lo spago si avvicina molto al color sabbia della tavolozza


e, proprio perché non mi volevo far mancare nulla, se inserisco una candelina led ho pure la tonalità azzurra!


Questa lanterna infatti può essere usata sia con la tea-light (tutte le decorazioni sono all'esterno) che con la candelina led.
Per questo motivo ho rivestito di spago anche il tappo (sempre utilizzando la colla vinilica).

Scommetto che ora però sarete curiose di vederla questa tanto citata Palette!
Basta andare a scoprirla da The Color Sisters!
Dove potrete anche ammirare tutte le interpretazioni delle mie compagne.

Alla prossima (probabilmente ancora Halloween).
Leggi tutto...
3 ottobre 2017

Enjoy The Journey (Evoluzione Party)

4 commenti:
Ciao a tutte!

Vi comunico ufficialmente che la mia avventura come membro del DT di Evoluzione Party ha avuto inizio.
Ieri, infatti, è stato pubblicato il post della Sfida del mese di Ottobre.
E uno dei progetti proposti è proprio il mio.

Eccolo qua!


Si tratta di una Tag (ma va? Scommetto che vi mancavano) di auguri di "Buon Viaggio".

Viaggio infatti è il vincolo stabilito dal membro del Design Team che propone la sfida.
Ogni mese viene indicato un vincolo la cui iniziale è una lettera del nome EVOLUZIONE PARTY (la lettera "V" è la seconda della parola Evoluzione) al quale si dovrà aggiungere un ulteriore elemento, che inizi sempre con la  stessa lettera ma questa volta a scelta di chi partecipa.

Il mio è "Vellum" con il quale ho fatto la copertina.


Vi do qualche altro dettaglio "tecnico" sulla realizzazione.

La colorazione è stata eseguita con i Distress Oxide sia per la base della tag che per il mappamodo di Tim Holtz (Sizzix Bigz Vintage Globe #657832), mente per l'effetto metallico sulla struttura ho scelto l'embossing WOW color rame (copper) che ho graffiato per dare un aspetto vissuto.

Lasciatemi dire (che fino a ora non ne avevo avuto l'occasione in un post) che i nuovi Oxide sono assolutamente favolosi. La consisteza è quasi "cremosa", si stendono che è una meraviglia e hanno dei colori vibranti.
Li voglio tutti!

Al mio solito ho usato lo spritzer per sporcare tutta la superficie.

La copertina (come anticipato) è realizzata in vellum verde e per i testi sono stati utilizzati gli sticker delle collezioni di Echo Park (The Story of Our Family e Capture Life).


Per concludere ho aggiunto un piccolo charm a forma di aereo.

Vi piace la Tag?
Nel post dedicato alla Sfida di Ottobre trovate anche le interpretazioni delle mie compagne di Team; mi auguro vi ispirino per la partecipazione al Challenge che prevede un premio a sorpresa (naturalmente si tratta di materiale per i nostri progetti craft! E che altro sennò?)

In bocca al lupo!


Leggi tutto...