piccola sartoria 52 Week Project 2014 la foto della domenica un pin al mese
5 febbraio 2017

Un Anticipo di Primavera (Sfida Palette - The Color Sisters)

6 commenti:
Buona domenica (quando leggerete, perchè questo post esce programmato)!
Spero che per voi sia stata una bella settimana, quella appena trascorsa.
Qui non è andata bene e questo ha influito sulla realizzazione del mio progetto per The Color Sisters che pensavo proprio di completare nei giorni appena trascorsi.

E purtroppo non ce l'ho fatta.

Ma non temete, ve lo faccio vedere comunque, mostrandovi qualche dettaglio tecnico sulle due fustelle che ho utilizzato; lo finirò con le tutte le sue decorazioni, così avrete modo di assistere all'intera fase della realizzazione.

Appena vista la palette di colori proposta da Lucia per questa sfida ho pensato di utilizzare due fustelle che aspettavano nell'armadietto da un po' di tempo sussurrando "guarda che non esistono solo quelle di Tim Holtz".
Verissimo, infatti ne ho anche molte altre, a esempio...


La prima è una Thinlits, una fustella di metallo sottile adatta per la Big Shot Plus.
Si tratta di una scatola e si chiama "Birdhouse" #660872 ed è stata ideata da Debi Potter.

La scatolina si realizza in un unico passaggio; la base è unita alle pareti che poi si incollano tra loro.
Alla fine viene aggiunto il tetto.

Si può decidere che tipo di foro realizzare sul davanti, utilizzando sempre fustelle sottili, e in questo caso ho scelto il cuore che è contenuto nella confezione.

La casetta è larga quasi 9 centimetri (12 comprendendo la sporgenza del tetto) e profonda 5.
Di altezza misura poco più di 10 all'apice.

La seconda invece è una fustella alta XL e precisamente la Birdhouse, 3-D (#658451), opera dell'inventiva di Eileen Hull.


In questo caso i fustellati sono tre.
Le pareti, il fondo e il tetto.
Ecco come si sviluppa...


Questa è più piccina.
Le sue misure sono circa 4X4 centimetri di base e 9 di altezza all'apice del tetto.
Arriva ad una larghezza massima di 5,5 (7 con il tetto).

Il lavoro realizzato con la prima è molto più preciso e pulito mentre con la seconda si vedono le fessure del fondo che viene applicato (d'altro canto la seconda è una Big, quindi permette di tagliare numerosi materiali di spessore più alto).

Come vedete nella seconda la lama taglia anche il foro, quindi non c'è la possibilità di scegliere un'altra forma.
Dirò una ovvietà ma vale la pena di ricordarlo per chi non ha dimestichezza con le fustelle.
Nello schema dello sviluppo le parti in nero indicano il taglio, quelle in grigio/azzurro le pieghe per  montare il progetto 3D.

Per le due casette ho utilizzato della carta decorata presa al Lidl.
Il prossimo esperimento sarà con un altro tipo di cartoncino, perché questa consistenza non mi piace.
Vorrei sperimentare sia con quello di recupero (delle confezioni della pizza) rivestito di carta decorata, che con la semplice carta craft.

Vi racconterò degli sviluppi.
Trovo che per la prossima Primavera (o per le feste Pasquali) siano molto adatte.

Mi raccomando! Non dimenticate di andare a visitare The Color Sisters per vedere tutte le ispirazioni proposte dalle mie compagne... e naturalmente partecipate numerose alla sfida!

Leggi tutto...
Blogger Tricks
20 gennaio 2017

Ritorniamo un attimo alle tag...

16 commenti:
Un po' alla volta sto cercando di assimilare nuove nozioni, e mi aiuta molto la partecipazione nel DT delle Color Sisters.

La proposta di questa sfida è stata infatti lo scraplift, che io non conoscevo se non per averne letto qualcosa non so dove.
Mi sono confrontata con le "colleghe" e documentata in rete.

In senso stretto lo scraplift è legato allo scrapbooking quindi non propriamente attinente a quello che realizzo io; in senso allargato può anche essere applicato anche ad altre forme di uso della carta (e quindi papercraft, cardmaking e altered art... che è un po' quello che prediligo).

Ma cosa è 'sto scraptlift?
È l'utilizzare un progetto di un artista che ci piace per poi riprodurlo.
Sostanzialmente è copiare (che brutta parola, mamma mia) ma aggiungendo qualcosa di nostro... anche perché, diciamo la verità, io per quanto cerchi di ispirarmi a Tim Holtz non riuscirei mai a far passare per sua una mia creazione.

Quindi, attenendosi a una definizione di senso allargato, che abbraccia le varie tipologie, mi sono resa conto di averlo fatto già un sacco di volte anche se non ne conoscevo il nome.
L'ho fatto con le 12 Tag del 2016 (Technique Remix)
L'ho fatto con le 12 Tag di Natale.

Ho preso delle ispirazioni e lo ho inserite nel mio piccolo.

Continuerò a farlo di sicuro.

Ma, come da titolo, torniamo allora alle Tag. Si, perché il primo amore non si scorda mica.

Vi dirò.
Pure io mi sono chiesta le prime volte che le vedevo a cosa servissero... ma ora non riesco mica a smettere di farle.

Sono partita da una base di cartoncino di recupero sulla quale ho incollato un pezzo di canvas (preso al Lidl) e poi fustellato (Tag & Bookplates #656938).
Ho passato i Gelatos Metallic e poi spennellato con un Watercolor Brush Pen.

La bottiglietta è la più grande della serie Apothecary Bottles (#658715) della quale ho tagliato il fondo.
È colorata con i Gelatos e con i Distress Ink; per la decorazione a forma di cuore ho appoggiato un fustellato e ci ho girato intorno con il tamponcino sporco di Distress e Gelatos.
Un po' ad capocchiam.
La scritta "Love" fa parte della serie Handwritten Love #660218.

Il tappo è stato completamente coperto di Glossy Accents.

I piccoli fustellati a cuore e stella li ho ottenuti con i perforatori presi chissà dove (davvero, non me lo ricordo più).
Sono di carta bianca colorata con i Gelatos in rosso, bianco avorio, azzurro e verde acqua, lasciando i colori pastosi senza diluizione questa volta. Per riprendere le tinte del progetto originale al quale ispirarsi.
La farfallina imvece è il mio portachiavi.


Allora, avete voglia di provare anche voi a realizzare uno scraplift?
È divertente, sapete?

C'è tempo fino al 15 di febbraio per farlo e inserire il progetto nel blog di The Color Sisters: Sfida a Sorpresa #12.

Leggi tutto...
5 gennaio 2017

Anno Nuovo Avventura Nuova - Si Parte!

18 commenti:
Come vi ho annunciato nel mio ultimo post del 2016 per questo inizio 2017 ci sono delle belle novità!
La prima: sono stata invitata a far parte di un DT.

Ancora fatico a crederci, ma deve essere vero visto che mi hanno dato anche id e pass del Blog!

Non sto a pettinare le bambole e vi dico subito che sono anche io una delle Color Sisters (evviva!)

Ho avuto modo di realizzare il mio primo progetto per il Team e di vedere in anticipo la palette di colori da utilizzare.
Ecco quello che ho preparato io.

Visto che si parte per una nuova avventura mi sembrava di buon auspicio preparami una valigetta per l'occasione.
Eccola qua!
La fustella che ho utilizzato è di Eileen Hull (ve ne ho già parlato per dirvi quanto mi piaccia come designer, soprattutto su Instagram) e si chiama Train Case (#660333).


Ma vediamo cosa c'è dentro il mio "bagaglio a mano"...


Cioccolatini!
Che vorrei condividere con le mie compagne di viaggio per ora solo virtualmente e un giorno anche nella realtà. Il giorno in cui (lo spero) ci incontreremo tutte!

La valigetta è semplice da montare, anche se la prossima volta utilizzerò la colla vinilica e non il biadesivo come suggerito dalle istruzioni perché non mi piace come "stacca" di netto in certi punti.
Ho utilizzato del cartoncino di recupero (scatola della pizza) ricoperto di carta stampata dagli archivi Sizzix (teneteli d'occhio, le fantasie sono davvero belle) che era perfettamente in linea con la palette di colori prescelta.

Mi soffermo solo su di un dettaglio.
Ho provato, nel corso della realizzazione di un segnalibro (che non vi ho ancora mostrato), a creare la "finta pelle" che si ottiene partendo dal cartoncino ammorbidito con la glicerina emulsionata in acqua (ci vanno numerosi passaggi) e poi stropicciato.
Io non avevo la glicerina (devo fare un salto in farmacia) e l'ho sostituita con la paraffina.
Una volta asciutto resta morbido ed è possibile colorarlo.
Ho utilizzato Fired Brick e Walnut Stain.
Che dite?
È carino vero?
Non appena avrò approfondito la tecnica ve la spiegherò nel dettaglio.


Ora andate a vedere cosa hanno realizzato tutte le altre componenti del Team.
E mi raccomando, partecipate numerose alla sfida!

A presto
°§°
Simon Says Stamp Wednesday Challenge Blog
Leggi tutto...
30 dicembre 2016

Sono Arrivata alla Dodicesima! (12 Tag 2016 - Dicembre)

15 commenti:
È incredibile.
Ho completato la Dodicesima Tag (3 minuti fa) e un anno è trascorso.

Non temete, non inizierò a sciorinare la sfilza di ovvietà e frasi fatte, ma sul serio: per me è volato.

Ripenso con vergogna alla Prima Tag di Gennaio, con la quale ho iniziato la mia partecipazione a questo progetto e mi rendo conto che in questi dodici mesi ho imparato tantissimo.
E provo un sentimento contrastante nel rendermi conto che c'è ancora un sacco da apprendere; se da una parte questo mi riempie di entusiasmo, dall'altra temo il tracollo delle mie finanze.

Mi sento di dire ora che parteciperò (se ci sarà) anche alle 12 Tag del 2017 e comunque continuerò a studiare, perché di materiale ne ho trovato parecchio.
Ho persino iniziato a replicare le Tag delle passate edizioni (il che mi ha portato a scoprire nuove tecniche e accostamenti inusuali).

Arrivo sempre a pubblicare alla fine del mese.
Questa è una abitudine che vorrei perdere il prossimo anno.
E me la metto come proposito.
Insieme ad altri che vi racconterò a gennaio (sono pochi, pochi. Bastano le dita di una mano).

Ma ora ecco la mia ultima Tag del 2016.
A costo di peccare di presunzione vi dirò che mi piace; ho utilizzato la fustella Holiday Wreath (#658264) arricchita con altri dettagli realizzati con il punch Holly e la thinlits Holiday Greens, Mini
(#661597)
. Devo dire che ho sempre detestato le thinlits, ma quelle di Tim Holtz hanno un loro bel perché.
Adoro come riempiono di dettagli senza appesantire l'insieme.


La Tag Originale la potete vedere nel Blog di Tim Holtz.
Ovviamente la mia è una "libera interpretazione".
Della tecnica shadowpress non ho alba (possiedo la base per averla acquistata ai saldi Sizzix, ma non sono ancora riuscita a trovare i debossing folder per utilizzarla.
Ma non credo che nessuno si sconvolgerà di questo fatto (sarà un acquisto del prossimo anno insieme al foil).
Ho usato quindi una fustella che mi piace moltissimo (in effetti una che non mi piace non l'ho ancora individuata) e precisamente la Handwritten Wish (#660984).


La Tag arriva un po' in ritardo, Natale è passato da circa una settimana... ma concedetemela visto che l'ho ideata e iniziata qualche giorno prima della Vigilia, ed ero al culmine della mia attività di Elfo Impacchettatore.

Questo è il mio ultimo post del 2016.
Nel 2017 ci sarà qualche bella novità, che però non vi anticipo perché sono carognetta inside.
State sintonizzate e tanti auguri per domani sera.
Vi auguro di trascorrere dei bei momenti facendo quello che vi piace e con chi vi piace.

Noi dopo cena giocheremo a Tombola, come abbiamo fatto a Natale.
Edoardo estrae i numeri e li chiama, e ride come un matto quando vede le figure.
Ho preso quella con i numeri della Smorfia Napoletana. quindi vi lascio immaginare...

 
 12 Tag 2016

°§°
Simon Says Stamp Wednesday Challenge Blog
Leggi tutto...
24 dicembre 2016

Buon Natale!

15 commenti:
È arrivata la Vigilia e io come al solito sono schiantata.

Ho chiuso la porta della mia stanzetta perché ho deciso di adottare il sistema zen "occhio non vede, cuore non duole".

Ah, non è zen?
Non importa, mi fa stare in pace e tanto basta.

In ogni caso tutto il marasma da sistemare toccherà a me (e a chi altri sennò?) ma se ne riparla dopo Santo Stefano.
Un po' alla volta.

Io vi faccio i miei migliori Auguri di buone Feste.

A voi e a tutti i vostri cari.

Spero che Babbo Natale sia buono e passi sopra qualche errore e/o omissione.

In fin dei conti nessuno è perfetto, giusto?

La card al maschile è stata imbastita in fretta e furia (e si vede) su richiesta di mio marito; contiene una tasca interna per metterci dei soldini.
Usare il nero in fin dei conti non mi dispiace affatto.
Certo che la devo migliorare.

Ne avevo preparare anche versioni diverse, con l'intento di utilizzarle per i miei biglietti ma non ci sono riuscita...  le userò il prossimo anno.
Spero.




Leggi tutto...