piccola sartoria 52 Week Project 2014 la foto della domenica un pin al mese
20 febbraio 2018

Go Where Your Heart Takes You (The Color Sisters)

2 commenti:
Buongiorno a tutte!
Vi ricordate del mio Folding Book? Come avevo scritto l'ho regalato alla mia mamma.
Appena lo ha visto mi ha detto:
- che bello? è un album per le fotografie?
- no
- è una agenda?
- no
- peccato, mi serviva una agenda. Allora cosa è?
- un libro piegato
- e a cosa serve?
- a niente... è una decorazione
- ...
- ...
- comunque bello. Ce l'hai una agenda?

Visto che in fin dei conti si, l'agenda ce l'avevo, ho pensato che lo sketch (proposto da Eleonora per la sfida di The Color Sisters) cadesse a pennello. 


Mia madre ancora non ha visto questa copertina, però se la farà piacere... altre agende non le ho!


Per realizzare la cornice ho utilizzato il cartoncino della Pizza Sofficini incollato 4 volte...


... come vedete lo spessore è perfetto per ottenere pure gli abbellimenti.
Infatti il cuore è stato fustellato con la parte centrale della cornice (un rettangolo che mi avanza sempre e che conservo appositamente per tagliare altri elementi), l'ho poi dipinto con Distress Paint e verniciato con Distress Crackle Paint.


Nel frattempo sono tornate le coccinelle e io devo stare sempre attenta a come mi muovo per non schiacciarle (*)


Sono partita con lo stropicciare i ritagli di giornale che ho poi incollato alla copertina; ho fissato la cornice, l'ho ricoperta di gesso e spruzzato il tutto con l'inchiostro Mica.
Voi non avete idea di quanto mi piaccia fare queste accozzaglie di materiali.


Visto che è pur sempre destinata alla mamma ci ho inserito dei fiorellini... che non guastano mai.


Vi farò sapere cosa ne pensa.
Ah... domenica, che sono stata a pranzo dai miei, ho visto che il libro piegato è sempre sopra un mobile in soggiorno. Meno male!

°§°

Questa era la mia proposta per la Sfida a Sorpresa di The Color Sisters.
Siete curiose di vedere cosa hanno realizzato le mie compagne di DT?
Certo che si!
Questo è lo sketch che abbiamo utilizzato. Ovviamente saremo ben felici di vedere le vostre interpretazioni!

http://thecolorsisters.blogspot.it/2018/02/sfida-sorpresa-25.html
  °§°

(*) Da qualche anno in qua, in questo periodo, sono "vittima" di una invasione di coccinelle.

Che quando ne vedi una dici "uuuuuh, che beeeeeeella!".
E ci resti male quando vola via.
Vorresti metterla in tasca e tenerla per sempre con te.

Quando sono due ti sorprendi e dici "uuuuh, che culo! Due coccinelle!"

Quando sono centinaia un pochetto te le fanno girare.

Leggi tutto...
Blogger Tricks
14 febbraio 2018

San Valentino... Maneggiare con Cura (DT Flavir Design)

3 commenti:
Ebbene si, siamo già alla metà di febbraio.
E oserei metterci un "accidenti!"

Ma metà febbraio significa anche San Valentino e quindi io vi auguro che sia "buono" con questo progetto.



No, non è una agenda, vi mostro subito subito di che si tratta.
Qualche anno fa ammiravo tra i vari pin i lavori eseguiti con questa tecnica, senza però aver mai dato seguito alla curiosità che ne era emersa.
Poi, grazie a Bolilla, ho scoperto che su Etsy sono in vendita i file per realizzare degli elementi di home decor utilizzando i libri.

Si chiama Book Folding ed è una decorazione ottenuta piegando le pagine di un libro.
Su Youtube è possibile trovare dei tutorial, anche per realizzare gli schemi... ma io ho preferito andare sul sicuro acquistando un modello già pronto (in realtà ne ho acquistato più di uno, speriamo bene!)
Se ne avevte occasione provateci perchè in fin dei conti non serve altro che un po' di pazienza e un righello.

Bene, per iniziare ho scelto la figura più facile, un cuore, e quando è stato il momento di decidere con quale carta rivestire la copertina del libro sono andata a colpo sicuro su questo disegno semplice, pulito e molto grazioso realizzato da Flavir Design.
Una coppia di fiori legati tra loro da un nastro, che volere di più?



Ho utilizzato un unico foglio 30x30, che ho prima tagliato a metà...

... in modo da inserire al centro una banda in tinta unita



N.B: Grazie a questo meraviglioso attrezzino (mi è stato donato da Laura -grazie- che purtroppo non ha un blog) riesco a realizzare alla perfezione gli angoli.



Ho deciso di decorare la copertina in modo semplice (per i miei standard, intendo) visto che la fantasia è già molto bella.
La cornice (una fustella di Tim Holtz) è stata realizzata incollando tra loro vari strati di cartoncino (la scatola della Pizza Sofficini, materiale ottimo!) e un foglio rosso.
Una volta tagliata l'ho spruzzata con l'inchiostro Mica (argento).

Dall'ovale centrale che "avanza" ho ritagliato il cuore (altra fustella di Tim Holtz).



Dopo aver inserito qualche rosellina di carta e delle mezze perle, che richiamano i punti di luce sul nastro che avvolge la coppia di fiori, il libro è terminato.


Che ve ne pare?
Direi molto adatto per la giornata di oggi, ma non solo.
È un bel pensiero per la Festa della Mamma, o per accompagnare la classica "busta" per gli sposi.

Non è perfetto, lo so. Qualche piega avrei dovuto farla meglio ma come primo esperimento sono davvero contenta.

Devo proprio dirvelo. Mi sono trovata molto bene con questa carta perché piega perfettamente, senza rovinarsi (l'ho incollata con della colla in stick) e sembra che il libro sia uscito così dalla legatoria.
La fantasia che ho usato si chiama "Fiori" e si adatta in modo ottimale al mio modo di vedere il San Valentino (ve ne ho già parlato nel precedente post).

Ora non mi resta che dare la caccia a qualche vecchio libro per continuare a esercitarmi... il prossimo esperimento lo vorrei fare con un libro in brossura realizzando proprio di sana pianta la copertina.

Vi terrò aggiornate.
Alla prossima!

P.S. siccome non riesco mai a smettere di "aggiungere" ho provato a dare una passata con il Wink Of Stella alle roselline.
L'effetto mi piace!

P.P.S.Questo libro lo regalo alla mia mamma.

Leggi tutto...
28 gennaio 2018

Explosion Box - Un po' Scatola, un po' Card, un po' Album (The Creative Factory - Handmade Valentine)

15 commenti:
Buona domenica!
Bentornate all'appuntamento con le proposte della Creative Factory.
Il tema è San Valentino, che si sta avvicinando, quindi vi avviso già da subito: ci saranno molto rosa e molti cuori in questo post!

Devo ammetterlo... San Valentino è una ricorrenza che non mi ha mai presa molto.
Di certo deriva dal fatto molti dei 14 febbraio della mia gioventù li ho passati da sola.
Da quando faccio parte di "una coppia" trovo decisamente più nelle mie corde il modo di festeggiare che si usa negli Stati Uniti; non bisogna essere "fidanzati", San Valentino si celebra anche con i compagni, gli amici e con la famiglia (di certo deriva dal fatto che a mio marito di questa festa importa meno di zero).

Quello che vi presento oggi è il tutorial di una Explosion Box.
È la seconda che realizzo e, con questo progetto, vi voglio mostrare come preparare un pensierino senza utilizzare fustelle o pad di carta particolarmente ricercati.
La carta viene dai blocchi del Lidl e la scatola, con gli abbellimenti che la arricchiscono, è fatta solo con piegature, tagli e colla.
Per quello che è il mio modo di realizzare il papercraft lo vedo "spoglio" (non ho nemmeno usato gli inchiostri per rifinire i bordi e vi assicuro che ho fatto davvero fatica!); l'ho pensato e realizzato solo per dare degli spunti sia per San Valentino che per altre occasioni speciali.

Vi piace?
E allora seguitemi.


Ci serviranno un righello, delle forbici, una matita, una pieghetta (se non la avete va benissimo un abbassalingua, o il manico di una forchetta) e, naturalmente, dei fogli decorati da entrambi i versi.


Inizio col segnare le piege.
Utilizzo un foglio 30x30 (quindi base) e lo divido in 9 quadrati da 10x10 ciascuno.


Ognuno dei quadrati di angolo sarà piegato anche a metà a formare due triangoli.


La scatola si sta formando


e come vedete di suo è già finita perchè la parte eccedente nella chiusura andrà lungo i quadrati centrali senza dare nessun fastidio al contenuto,


ma, visto che si tratta di una scatolina dedicata all'affetto e all'amore, ritagliamo quei brutti spigoli e li trasformiamo in bei cuori


La parte che ho ritagliato per prima mi servirà da campione per le altre tre.

Con un secondo foglio nella stessa fantasia (nel mio caso, oppure anche diversa, o in tinta unita... come preferite) ritaglio il coperchio.
La base del quadrato questa volta è di 11 centimetri e nel lascio 2 per lato in più per ripiegare il bordo su se stesso.


La matita indica il punto in cui la parte eccedente della prima piegatura va incollata.


Rigiro il bordo, lo incollo e lascio asciugare bene...


... ed ecco il coperchio finito.
Graziosa, vero?
Che se avete un regalo da inserire basta chiuderla con un bel nastro e va bene già così.


Ma noi ora ci dedichiamo l'interno.
Iniziamo con una "Secret Message Card".

Piego in 4 un rettangolo di carta (in questo caso 9x18) e ritaglio due striscette in fantasia a contrasto (4x9)


Taglio la piega centrale a 3, 6 e 9 centimetri

 e inserisco le strisce di carta in questo modo


Quando piego la card ottengo questo effetto molto carino.


Quando la tiro alle estremità si apre e posso scrivere il mio messaggio segreto.


Fisso con la colla un nastrino al primo lato interno della scatola, sul quale legherò la mia Secret Message Card.


Per il secondo lato preparo ora una sorta di Library Pocket con un rettangolo di carta rosa.


Qui ho utilizzato un puncher tondo (però si può tagliare il semicerchio a mano, seguendo la sagoma di un tappo a esempio) e ho inserito un quadrato di carta decorata.


Sul terzo lato ho inserito una piccola Napkin Card (il tutorial ve l'ho illustrato un po' di tempo fa).


Concludo applicando un rettangolo 18x9 piegato a metà sul quarto e lo decoro con una fisarmonica di cuori ricavata da un ritaglio.


Ho usato un timbro per indicare i punti in cui verranno attaccate le foto.
Ve l'ho detto, no?
È un po' card, un po' album.. però è soprattutto destinata a contenere un regalino


che ho inserito in una piccola scatoletta origami (niente colla, solo pieghe) che ho realizzato con questi semplici passaggi.
Sono partita da un quadrato 15x15.
Prima piego a metà nei due versi, poi in diagonale (sempre nei due versi).
Porto le punte verso il centro e piego, ancora verso il centro, i lati del quadrato ottenuto per farlo diventare un rettangolo (sempre in entrambi i versi).
Apro il foglio lasciando solo due punte rivolte verso il centro e, aiutandomi con le pieghe che si sono formate, realizzo la scatolina


il cui fiocchetto è stato fatto coi ritagli di carta patterned (naturalmente vale lo stesso procedimento per il coperchio con l'accortezza di lasciare un paio di millimetri in più per lato).


Confeziono un fiocco anche per il coperchio della Explosion Box e ho terminato.


Che ne dite?
Spero che questo tutorial vi sia piaciuto e che sia stato chiaro in tutti i suoi passaggi.

L'ho preparato per l'iniziativa Handmade Valentine...

e vi invito a visitare tutto quello che hanno realizzato le mie compagne.
Buona visione.




Leggi tutto...
24 gennaio 2018

Coccole (DT Flavir Design)

4 commenti:
Oggi inizia ufficialmente la mia avventura nel DT di Flavir Design.

Ve ne ho già parlato, ricordate?

Posso confidarvi una cosa? Le ragazze del DT sono fantastiche e i loro lavori mi mettono un po' di soggezione; devo assolutamente cogliere al volo l'occasione per imparare da loro e perfezionarmi così da creare sempre dei progetti migliori.

Sono Angela, Annamaria, Carlotta, Chiara, Fabiola, Giorgia e Stefania.

Vi invito a visitare i loro blog e pagine. Non potrete fare altro che convenire con me sul fatto che sono bravissime ed è davvero un grande onore poter collaborare con loro.

Gli altri elementi fondamentali del gruppo sono Daniela e Pamela.
Senza di loro tutto questo non sarebbe possibile!

Quando vedo queste carte meravigliose penso con imbarazzo a quello che ho realizzato io in occasione del primo compleanno di Edoardo (per il Santo Battesimo le bomboniere me le ero fatte confezionare utilizzando dei piccoli crocifissi realizzati da un atelier solidale che si trova nelle Filippine) tagliando tutte le scatoline a mano.

Ora invece, non solo posso avvalermi dell'ausilio di bellissime fustelle, ma sono anche entrata in un mondo che mi ha permesso di scoprire delle tecniche, della carta e degli abbellimenti deliziosi.

E se rifletto su questo fatto non è che sono passati poi così tanti anni, sapete?
Sono contenta di poter constatare che qualche piccolo progresso l'ho fatto anche io, nonostante il tempo sia sempre meno.
A tale proposito vorrei rassicurare chi mi legge sul fatto che risponderò quanto prima ai commenti che mi avete lasciato e passerò a trovarvi nei vostri blog, perché è davvero da moltissimo che non mi faccio viva. E me ve vergogno.
Ma non vi voglio tediare ora... farò un post dedicato alle "ciacòle" a breve.

Adesso vi mostro queste scatolette, sperando vi possano essere di ispirazione per qualcuno dei vostri progetti.
Ho utilizzato una fustella disegnata da Sophie Guilar che si chiama "Every Occasion" (e infatti è davvero così).

La scatolina è semplicissima e mi è parsa perfetta per questa carta ideata da Daniela aka Flavir Design.
Tantissimi piedini cicciosi mescolati a cuoricini sui toni del rosa e dell'azzurro.
Perfetta nella sua dolcezza.

Qui l'ho utilizzata per realizzare il fiocco della scatola che di base è rosa bebè...


... non è adorabile?


In questa versione invece ho preferito adoperare la carta patterned direttamente per confezionare la scatola...


... che si chiude con del baker twine.
Semplice ma di grande effetto grazie alla carta che è così graziosa di suo da non avere bisogno di altro.


La seconda proposta che vi voglio mostrare è questa piccola milk box (Box, Square Favor) disegnata da Lori Whitlock.

La carta è ricoperta di dolcissime bimbette che gattonano.
Non sono adorabili?

Dolcezza su dolcezza ho inserito nella confezione un micro vasetto di marmellata (sono solo 30 grammi!) col tappo rosa.


Nel cerchio rosa che ho tagliato con un puncher si può scrivere il nome o applicare un abbellimento.


Stessa mini box in azzurro.
Fantasia di bimbetti adorabili in azzurro.


Che ne dite?
Purtroppo non so (ancora) colorare.
Altrimenti vi avrei deliziato con i timbri coordinati.

Mi sto esercitando però.
Tenetevi pronte a vedere i miei esperimenti (sono terrificanti, sul serio. Sia coi pastelli che coi pennarelli. Ma ormai mi conoscete... sono tignosa!).
Leggi tutto...