piccola sartoria 52 Week Project 2014 la foto della domenica un pin al mese
9 dicembre 2016

La Magia del Natale (12 Tags of Christmas #4)

Nessun commento:
Edoardo è diventato più grande.
Vederlo vicino all'Albero addobbato mi dà esattamente la misura di quanto sia cresciuto.

Ve lo dimostro subito così vi rendete conto di quello che intendo.
Natale 2013


Natale 2016.


Stesso albero stesso bambino, con lo stesso vizio di togliere le decorazioni.

Qualche Babbo Natale in più sulla mensola del caminetto a incrementare la mia collezione.
Una boule de neige in meno (R.I.P.).

È più complicato allestire il tutto insieme a lui ora che vuole partecipare attivamente (vi assicuro che ci metto un sacco ad appenderle. Non un rametto rimane sguarnito, pure tra quelli dietro).... sinceramente a volte mi innervosisco perché se in mente ho già chiaro "come dovrebbe essere", quando alzo lo sguardo e vedo "come è" mi viene un pochetto da piangere.

Detto questo l'unica abitante di questa casa che ha rotto una pallina di vetro sono io e questo alla fine dovrebbe dare di che riflettere.

Cerco di prendere le cose con più filosofia e (naturalmente) non ci riesco, quindi da qualche giorno la melatonina unita alla passiflora mi stanno dando un piccolo aiuto, il che non guasta.

Tra una decorazione e l'altra ci infilo dentro una Tag del Challenge di The Funkie Junkie.
Sono arrivata alla Quarta Settimana e qui potete vedere il progetto dal quale ho tratto ispirazione, anche se in questa circostanza sono pochi gli elementi che ho utilizzato.
Ero partita con una idea completamente diversa ma con qualche variante in corso d'opera e a causa della mancanza di tempo (fattore che è stato determinante) ho realizzato questo...


Che dire?
Non molto in effetti.
Le ispirazioni che ho preso sono la carta a fantasia tartan, l'oro (dei nastri) e il rosso della timbrata (anche se con l'inchiostro diverso abbiamo decisamente un'altra resa).

Ho usato del glitter dorato al posto del foil (ma vi assicuro che è nella mia lista dei desideri, anche perché mi ritrovo polverina luccicante in ogni dove) e, non avendo il gesso, ho preferito evitare completamente di utilizzare la terribile pasta di struttura del Lidl (riuscirò a terminarla in qualche modo).

I rametti e l'agrifoglio sono stati realizzati con dei puncher di Tim Holtz.
Dire che li adoro è poco, visto che mi permettono di utilizzare i ritagli fino ai minimi termini.
Per le bacche ho usato delle perline rosse attaccate col Glossy Accents.

La Stella di Natale inserita nella mia Tag non mi ispirava particolarmente, quindi la rinvio ad uno dei prossimi progetti.

Non è il massimo come tecniche utilizzate, lo so, però, sarà per il timbro con Babbo Natale, sarà per i colori tipici... è molto in linea con queste feste. Voi che dite?

Vi ricordo brevemente il funzionamento del Challenge (che è sponsorizzato dalla Funkie Junkie Boutique).
Ogni lunedì per 12 settimane di seguito Linda pubblica nel suo blog (The Funkie Junkie al quale vi rimando per i dettagli) una card dalla quale trarre ispirazione.
Ovviamente io sono in super ritardo, visto che il prossimo lunedì ci sarà la dodicesima e ultima tag.
Siccome ci sono ancora 10 giorni di tempo per partecipare, conto di riuscire a farcela.

A mia discolpa posso solo comunicare che non ho passato il mio "tempo lavoretti" a pesar peri.
Mi sono dedicata anche ad altri progetti che però ancora non vi posso mostrare.

Mi auguro che abbiate passato una bella giornata ieri che era la Festa dell'Immacolata.
Oggi che l'asilo è chiuso ho preso un giorno di vacanza. Con la zia andremo a pranzo da McDonald's.
Si, non è molto salutare lo sappiamo... ma ci sono i Pokémon!
E con questa ultima frase vi ho reso l'idea della mia capacità genitoriale.

PS: come oggi 11 anni fa mi sposavo. Proprio di venerdì.




Leggi tutto...
Blogger Tricks
29 novembre 2016

C'erano Una Volta i Trasferelli (12 Tag 2016 - Novembre)

5 commenti:
e io li adoravo!

Ve li ricordate?
Li vendevano non solo nelle cartolerie ma anche in edicola.

Il mercoledì usciva Topolino e, se ero stata brava e/o fortunata, riuscivo a portare a casa anche una busta di trasferelli, ovvero quei foglietti di plastica trasparente pieni di disegni a tema che si potevano applicare un po' ovunque calcando con il fondo della Bic (che era tondo) o con la punta di un pastello (ma in questo caso bisognava fare attenzione a non bucare il foglietto per la troppa pressione concentrata).
E bisognava essere cauti anche nello staccare la pellicola di protezione e non avere troppa fretta di alzare la plastichina visto che qualche pezzettino (di solito fondamentale) poteva non staccarsi completamente e rovinare tutta l'opera d'arte!

Bene, ieri ho provato la stessa emozione.
Compresa la fretta di alzare troppo presto la plastichina!

La Tag di Novembre che vi vado a mostrare è una tra quelle che preferisco nelle realizzate fino ad ora.
Mi piace soprattutto l'effetto di questa tecnica, e ora inizierà la mia caccia ai trasferelli per capire se anche i "parenti poveri" dei rub-on funzionano.


Il Remix proposto a novembre ha unito Remnant Rub Resist e Dimensional Coloring.

Essendo sprovvista di gran parte del materiale (tanto per cambiare) ho fatto di testa mia e mi sono lasciata alle spalle la stagione autunnale (anche se ne ho mantenuto i colori) proiettandomi verso le feste di Natale (sarà l'influenza delle 12 tag di Dicembre?).


Dopo aver portato i "trasferelli" sulla tag (perdonatemi ma io continuerò a chiamarli così) ho steso del Distress Paint Antique Bronze. Il risultato mi piace un sacco.
Ovviamente non avevo il sughero e ho utilizzato della paglia intrecciata (la copertina degli inviti al mio matrimonio. Sono passati 10 anni ma ne ho ancora) che ho tagliato con la fustella magnetica Noel (#657494), perché di fatto non ho nemmeno le thinlits con le letterine. Accidenti a me!

I ferma campioni, che in origine erano color argento, sono si sono "magicamente" dorati grazie all'inchiostro Mixative (mai più senza!).
Nella scritta "own your dreams" potete vedere il tentativo di recupero di un pezzetto della letterina "d" rimasto sulla plastichina.

Il timbro che ho utilizzato (tre timbrate colorate e ritagliate per dare dimensionalità) fa parte del set Tree Blueprint (#659379).
Non ho mai usato le fustelline che lo compongono perché taglio a mano.

Sulle palline ho applicato il Glossy Accents.

Qui si può vedere il punto in cui ho rotto il trasferimento... purtroppo non mi è riuscito di rimediare.
Però sono particolarmente orgogliosa della ghirlanda che prima era argentata e ora no (indovinate grazie a cosa?).


E una tag dopo l'altra sta per finire novembre.
Lo so che sto scrivendo una banalità ma mi pare ieri che ho iniziato.

Ora attendo con ansia la Tag di dicembre per concludere questo anno e questo progetto che mi ha insegnato tantissimo e mi ha permesso di capire quello che davvero mi piace fare.
E non è mica poco, sapete?

°§°
 
 12 Tag 2016

°§°
Leggi tutto...
22 novembre 2016

Una Tag Non Convenzionale (12 Tags of Christmas #3)

3 commenti:
Eccomi qua a mostrarvi la Tag #3 con la quale mi intrufolo nel Challenge di The Funkie Junkie.
Qui potete vedere il progetto dal quale ho tratto ispirazione

Come linea di principio cerco di prendere più elementi possibile dall'originale, non tanto per copiarli pedissequamente, ma quanto per acquisire delle tecniche nuove e capire come rende un risultato vedendolo tra le mani.
Come vi avevo annunciato la tag di questa settimana è abbastanza fuori dal comune in quanto nera. Ecco, a me non sarebbe mai venuto in mente di utilizzare questo non colore per un progetto natalizio e devo dire che sono rimasta favorevolmente sorpresa .


Vi ricordo brevemente il funzionamento del Challenge (che è sponsorizzato dalla Funkie Junkie Boutique).
Ogni lunedì per 12 settimane di seguito Linda pubblica nel suo blog (The Funkie Junkie al quale vi rimando per i dettagli) una card dalla quale trarre ispirazione.
La libertà degli spunti è massima.
Il mio intento è quello di riuscire nel realizzrle e pubblicarle tutte anche se sono davvero molto indietro con la tabella di marcia.
Resta il fatto che, anche se non dovessi completare il percorso, avrò al mio attivo delle tag da poter utilizzare per i pacchetti senza trovarmi a correre come una invasata il giorno della Vigilia.
E, credetemi, non è mica poco!

Ora vi dico una cosa che ha sorpreso me per prima.
Non possiedo la fustella con le colombe di Tim Holtz. 
Vi lascio il tempo di riprendervi.


Fortunatamente ne avevo una de "La Coppia Creativa" e quindi ho ripiegato su questa (che comunque è graziosa, ma le colombine sono piccine picciò).


Le ho fustellate su carta avorio e ho sporcato i bordi con il pastello Gelatos color oro.


Come ha fatto Linda ho utilizzato una passamaneria bianca a serpentina zig-zag e ho pure tentato di creare uno spartito musicale, utilizzando un timbro con un tampone di pigmento dorato... purtroppo il risultato non è molto visibile ma nel complesso non mi dispiace perché conferisce un po' di luce. Ancora non so utilizzare gli stencil in rilievo.
Ho decisamente bisogno di acquistare il materiale adatto per cimentarmi nuovamente nell'impresa. Quindi se ne riparla il prossimo anno.

Tutti gli elementi dorati sono stati fustellati su carta bianca e colorati con l'inchiostro Gold Mixative (forse ve l'ho già detto tipo un milione di volte che lo adoro).

La scritta "Peace" e le colombine, così come il cristallo nella parte bassa della Tag, sono stati applicati con il nastro biadesivo spessorato.


Quindi gli elementi di ispirazione in questa Tag sono stati i seguenti:
-  i colori: nero, bianco e oro;
- le colombe della pace ;
- i cristalli di ghiaccio neri e oro;
- la passamaneria a zig-zag;
- la scritta "peace".


Che ne pensate?
Forse un po' troppo azzardata questa tinta?
Voi la fareste una Tag nera?




Leggi tutto...
19 novembre 2016

Il Cerbiatto (12 Tags of Christmas #2)

17 commenti:
Il "Cerbiatto e il Cervo" è, tra quelle di Esopo, la favola che mi piace di meno in assoluto.
Non ho mai guardato Bambi della Disney.

Ecco perché io per prima mi sono stupita quando ho acquistato la confezione di "Decorative Deer" di Tim Holtz.
E sinceramente quando ho visto la seconda Tag del Challenge di The Funkie Junkie sono stata proprio felice di averli presi!

Ve la mostro subito e vi dico che a me piace.
Mentre la #1 non mi convince ancora del tutto, su questa non ho dubbi.
Mi sono divertita a farla e trovo deliziosi tutti gli elementi che la compongono.
Insomma, me la canto e me la suono!

Ma ora lascio a voi il giudizio... ecco la Tag con la quale partecipo alla ispirazione della settimana #2 (che è sponsorizzata dalla Funkie Junkie Boutique).

Sono partita da una Tag avorio sulla quale ho passato a pennello della pasta di struttura leggera in modo che si vedessero i segni delle setole.
Sto usando un prodotto preso al Lidl un paio di anni fa, che sinceramente non consiglio; prima di comprare altro materiale vorrei finire quello che ho e questa sta in una confezione abbastanza grande.
Credo che durerà una vita (purtroppo). 

La scritta "Noel" è stata tagliata su cartoncino di recupero ricoperto di carta decorata effetto legno con la fustella Vintage Noel - #657470 di Tim Holtz. È sporcata nei bordi con inchiostro Distress Vintage Photo e con la pasta per effetto neve (3d Snow-Tex).
Gli alberi sono stati tagliati con Treeline - #658258 di (tutti in coro) Tim Holtz (non l'avreste mai detto, vero?) partendo da un cartoncino verde chiaro sfumato con Distress Pine Needles e pasta 3d Snow-Tex.
Il fiocco è rosso perché volevo richiamasse le tinte del messaggio di auguri che ho incollato alla base (si tratta di un nastro. Carino, vero? Purtroppo in francese non ce l'ho).

Ed ecco qui il piccolo cerbiatto, che di base sarebbe bianco latte ma che ho colorato di oro con l'inchiostro Gold Mixative (ormai lo uso ovunque) come suggerito nella tag di ispirazione.
E dorati sono i fiocchetti di neve timbrati con inchiostro Oro di Stamperia,
Con un pennarello rosso, aiutandomi con il Distress Marker Spritzer ho creato qualche macchietta qua e là.


Quindi, ricapitolando, le ispirazioni che ho preso dalla Tag di Linda Coughlin sono:
- i colori utilizzati: avorio, verde, rosso e oro;
- gli alberi (i miei sono dimensionali e non a stencil, ma credo che valga comunque);
- il cerbiatto;
- il baker twine bianco e rosso.

Ho già preparato la Tag della terza settimana, ve la mostrerò presto.
Sarà molto fuori dagli schemi classici... ma non vi anticipo nulla.

Vi ringrazio di cuore per la pazienza e l'attenzione.
Alla prossima!




Simon Says Stamp Wednesday Challenge Blog

Leggi tutto...
12 novembre 2016

Presto che è tardi! (12 Tags of Christmas Funkie Junkie Style - #1)

18 commenti:
A questo punto direi che gli annunciati progetti di Halloween che non avete visto sul blog (qualche foto su Instagram è passata) ve li mostrerò il prossimo anno.
Ovunque si respirano atmosfere natalizie e io sono già molto indietro.

Coi regali no.
Quelli li ho presi in agosto ma non sono ancora incartati.
E ovviamente ogni pacchetto che si rispetti deve essere dotato di una Tag!

Grazie a Laura ho scoperto l'esistenza di questo bellissimo progetto.
Vi dirò, avevo già dato l'avvio alla produzione delle Tag natalizie ispirandomi ai vecchi lavori di Tim Holtz (presto ve le mostrerò), ma quando ho visto le meraviglie che Laura ha fatto in Funkie Junkie Style mi sono detta: ci voglio provare anche io.
Chissà che mi sia da stimolo per riuscire a seguire di più il blog. (*)

Ma entriamo nei dettagli.
Ogni Lunedì Linda Coughlin pubblica una tag dalla quale bisogna trarre ispirazione; le etichette sono 12 in tutto (e infatti il debutto è avvenuto a fine settembre, capite con quale ritardo mi cimento nell'opera?).
Non è obbligatorio un risultato preciso a quello di Linda (anzi, credo sia auspicabile proprio l'opposto) ma si deve trarne appunto ispirazione menzionandone gli spunti.
Si può entrate nel Challenge (che è sponsorizzato dalla Funkie Junkie Boutique) in qualsiasi momento, perché si concluderà con l'ultima Tag, e non è obbligatorio realizzare tutti e 12 i progetti.
In ogni caso nel post che dà il via al "5th Annual 12 Tags of Christmas Funkie Junkie Style" troverete tutte le spiegazioni dettagliate.

Detto questo vi mostro la mia Tag.
È stata fatta un pochino di fretta; presa e mollata più volte per cause di forza maggiore (Edoardo) e me ne dispiaccio.
D'altro canto so che non riuscirò a crearne una seconda e quindi azzardo nel pubblicare un lavoro non perfetto.

Siccome con gli stencil ancora non ho fatto la pace ho preferito evitarli in blocco.

Sono partita da una carta natalizia con gli spartiti musicali, che ho sporcato con i Metallic Gelatos, sulla quale ho attaccato con il nastro adesivo spessorato (io uso proprio quello da finestre che si trova in ferramenta e lo taglio della misura che preferisco) così da avere un effetto dimensionale l'albero di Tim Holtz (Evergreen - #660985) fustellato su carta verde bosco Kraft-Core (sempre di Tim Holtz ed è fantastica).
L'abete è stato ricoperto di Diamond Dust e sporcato con l'inchiostro Metallic Mixative dorato.

Le stelle le ho realizzate con la fustella sottile Dimensional Star (#661595) utilizzando la più piccola delle sei della confezione (la seconda la vedete in foto, l'avevo preparata per il puntale ma mi pareva fuori misura).

Come per la Tag di ottobre la carta che ho utilizzato come base di partenza è avorio. Il dorato è stato steso a pennello con l'inchiostro Gold Mixative e l'effetto a mio avviso è straordinario perché è un colore carta di Gianduiotto che si adatta a tutto.

Il messaggio augurale l'ho scritto su uno dei Tattered Curvy Banners (#659434) che è sempre di Tim Holtz (ma ormai non ve lo dico nemmeno più).

Quindi ricapitolando... gli spunti che ho preso sono: spartito musicale, abete e stelle dimensionali.




Ecco qua.
Mi pare tutto.
Devo solo mettermi in pari con tutte le altre.
Ci riuscirò?
Lo scopriremo solo vivendo (cit.).

°§°

Mi scuso per questo post un po' troppo tecnico, avrei tante cose da raccontarvi e un po' mi mancano i miei "varie e eventuali" dove facevo il punto.
Così come mi mancano le Foto della Domenica.
Mi dico sempre che verranno tempi migliori ma oramai ho smesso di crederci pure io.
Il tempo che passo in rete lo dedico a studiare nuove tecniche e ad approfondire e stravolgere le vecchie che ho assimilato.
(*)  È anche vero che cazzeggio un po' troppo su FB (maledetto smartphone) e per questo mi do della scema da sola, quindi, a tale proposito ho deciso di aderire all'iniziativa di Antonella!
Ora devo solo capire bene come...

presidio-slow-blogging

Leggi tutto...