24 febbraio 2016

Cuori ed Amorini - La Tag di Febbraio 2016

Sono davvero felice di comunicarvi di aver portato a termine la mia seconda Etichetta.
Eccola qua!


Ve l'ho già detto che ho inteso intraprendere questa nuova strada delle 12 Tag di Tim Holtz (per chi non avesse la minima idea di cosa stia parlando tutte le informazioni dettagliate sono in questo post); il debutto di gennaio non è riuscito come volevo, probabilmente perchè non avevo nulla di quanto richiesto dal progetto proposto... 'sta volta sono stata più brava (e ci voleva anche poco).

Me lo dico da sola perché ci credo sul serio.

Tanto per cominciare mi sono procurata la fustella.
Ebbene si, grazie a Rosy ora posso essere annoverata tra le fortunate detentrici della Tag & Bookplates #656938.
E la cosa mi riempie di soddisfazione!

Ho seguito i tutorial e mi sono impegnata per apprendere le tecniche applicate, che in questa occasione erano "Stencil Monoprint" e "Embossed Texture Paste".

Per la prima volta ho usato gli inchiostri in modo diverso.
Di solito ci sporco solo i bordi ma dentro di me lo sapevo che dovevano avere un utilizzo ben più interessante.

E ho pure sperimentato la pasta di struttura unita all'embossing a caldo.
Ma vi rendete conto?
Che fino a poco tempo fa la parola "embossing a caldo" per me poteva essere un sistema di cottura a fuoco lento.

È vero, lo ammetto, qualche momento di smarrimento c'è stato.
Ma ho risolto il tutto brillantemente (concedetemelo, dai!).

Tipo.
Una volta spalmato lo stencil con gli inchiostri questo va fatto aderire sulla superficie da decorare.
Il risultato è grazioso, come si evince dalla prima etichetta della foto, ma non è quello desiderato dal momento che l'inchiostro va prima bagnato.
Come?
Con uno spruzzino.
Voi non ci crederete ma mi sono resa conto solo in questa occasione di non avere un semplice e miserabile spruzzino in casa (e infatti per annaffiate l'orchidea mi bagno le mani sotto l'acqua e poi la schizzo un pochetto qua e là. Non sarà un sistema proprio ortodosso ma lei non solo è ancora viva ma gode anche di ottima salute, di conseguenza funziona) e cosa potevo fare?
Aspettare che i negozi aprissero ed andare a prenderne uno, ad esempio, ma l'inchiostro era già stato steso e la frenesia di vedere il risultato atteso era troppo alta, quindi ho preso il ferro da stiro a vapore (spento) ci ho messo l'acqua e bzzz bzzz bzzz.




Poi ho sperimentato le polveri da embossing sulla pasta di struttura.
La pasta si stende sullo stencil che va poi tolto con delicatezza. Viene cosparsa di polvere e lasciata asciugare.
Ecco... questo passaggio è fondamentale. Invece io l'ho scaldata con l'Heat It subito ottenendo lo sgradevole risultato di farla bollire.
Un po' come mi era capitato col Glossy Accents.
Prima o poi imparerò a leggere tutto fino in fondo evitando di dire "si si si, ho capito" per dimostrare poi coi fatti che non era vero niente (dubito di riuscirci, ma lo spero).

Dopo un paio di tentativi ho deciso per la polvere ottanio che mi ha regalato Antonella (che non aggiorna più il blog!).
È il mio colore adorato ed è stato un dono molto gradito (mi ha inviato pure il glitter).

E poi ho iniziato a distribuire sull'etichetta le decorazioni create con le fustelline Movers & Shapers del set "Mini Love Struck" (#657478).

Il cuore ricavato dal filtro di una Moka un po' spiegazzato...

... ed il piccolo Amorino fustellato due volte in modo da alzarlo dall'etichetta stessa dandogli un po' di profondità.

Così come ho fatto per la scritta "Love" (Handwritten Love #660218)  che ho anche ripassato con il Glossy Accents. L'effetto mi piace molto.


I fiorellini sono un contributo di Edoardo all'impresa.
Ci teneva molto che li inserissi e non ho saputo dire di no.
Il colore non era adatto allora li ho sporcati con gli inchiostri che ho utilizzato per la tecnica dello Stencil Monoprint e ho applicato un charm con una pietrina in tinta al piccolo bouquet.


Insomma direi proprio che rispetto allo scorso mese è andata decisamente meglio!
Siccome sono tignosa e non mollo sulle cose, nel frattempo ho acquistato il "frosted crystal" per creare quel bell'effetto che non sono riuscita ad ottenere la scorsa volta.
Non ci ho ancora provato ma conto di mostrarvi presto il risultato.

http://timholtz.com/12-tags-of-2016-february/

°§°

Simon Says Stamp Wednesday Challenge Blog

24 commenti:

  1. Brava...ben fatto e ben spiegato...
    Comunque nello scrapbooking/mixed media secondo me non ci sono regole...alcune tecniche è meglio impararle, tanto per la propria sicurezza, ma dai grandi "errori" secondo me sono uscite sempre cose spettacolari...
    Deve sopratutto piacere a te, quindi sii un po meno tignosa...la prossima volta sarà ancora diverso...
    Un mega abbraccio rassicurante e continua cosi che io ti seguo sempre volentieri...
    Anto

    P.S...hai ragione "il blog" da aggiornare....mi sa che faccio un post alternativo e poi vedo....ormai è troppo tempo che non aggiorno e la cronologia è andata a quel paese la...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e che a me di base mancano proprio le tecniche e sono contenta di impararne alcune con questo progetto. Poi se vedi la mia tag si discosta molto da quella proposta. Soprattutto con la scelta dei colori non proprio convenzionali ^^

      Tignosa fa parte di me, quindi sarà difficile non esserlo... magari potrei imparare ad essere più indulgente (con me stessa) quello si.

      Intanto ancora grazie (per tutto) e non è mai troppo tardi per aggiornare il blog!

      Elimina
  2. Per me è veramente un mondo sconosciuto, ma dal basso della mia ignoranza posso dire che il risultato finale mi piace!
    un saluto da lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è anche per me Lea... ma credimi, mi sta davvero divertendo!

      Elimina
  3. Tu sei già avanti per me,ogni volta imparo cose nuove!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca!
      Sperimentare queste tecniche è entusiasmante!
      Sono contenta se i miei "pasticci" ti permettono di scoprire delle cose nuove.
      Ora vedremo l'etichetta di marzo quali sfide proporrà ;-)

      Elimina
    2. Si si usi materiali e prodotti che non ho mai sentito e io curiosa come poche vado subito a indagare di che si tratta!!

      Elimina
    3. stai attenta a non entrare nel tunnel ^__^

      Elimina
  4. Ciao Sabrina, è tutto bellissimo ma...io vado ancora "alla vecchia" e non riesco a star dietro a voi specialiste, però apprezzo tutto quello che fate!
    Un caro saluto e un abbraccio a te e al giovanotto, buona giornata!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. specialista? Moi??
      mi hai fatta sorridere :-)
      Ma conto di diventarlo!
      Comunque i tuoi lavori "alla vecchia" sono sempre sul pezzo e attendo gli sviluppi sui ritagli ^_^

      Elimina
  5. mi lasci sempre a bocca aperta!!!! e .. grazie! x le cose belle che crei, x la passione che ci metti e per le spiegazioni che dai!!! :* e ...prima o poi mi cimenterò anch'io!!! (non so quando ... ma.. lo farò!!:P)
    un abbraccio affettuoso e un bacino ad Edoardo ( e a creatività .... promette bene anche lui, quel mazzolino è un tocco da maestro!!)
    ciaooo
    A, ct

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devi assolutamente provarci, dai che poi ci scambiamo i consigli!
      Un grande abbraccio anche a te e grazie da parte di Edoardo che inizia a fustellare bestiole.
      Gli ho preso il leone ed il T-Rex in saldo ;-)

      Elimina
  6. Belle queste tag!! Le adoro, ma non ho mai il tempo/lo spazio per potermici dedicare senza essere costantemente interrotta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti capisco!
      Io ci riesco solo quando ho la mia stanzetta a disposizione.
      Stanza che in realtà era sempre stata tutta per me ma che io avevo trasformato in un magazzino -_-
      La possibilità di interrompere il lavoro lasciando tutto sopra il tavolino è impagabile!
      Vengo comunque costantemente interrotta ma posso permettermi di non riordinare per liberare il tavolo della cucina come facevo un tempo!

      Elimina
  7. ma che meraviglia!!!!
    e tutti i dettagli che dai!
    magggica!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sonia! Davvero grazie <3

      Elimina
  8. Such a gorgeous tag - love the details of all the work you put into it.
    Thanks for playing along at Simon Says Stamp Wednesday Challenge this week, hope to see you again soon.
    Hugs,
    Caryn xxx

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks Caryn for your lovely comments!
      It's my pleasure to participate ^_^

      Elimina
  9. Ciao Sabrina, ma quanto lavoro c' è dietro questa Tag???
    E quante ne sai??? Per me è tutto arabo
    Buona serata
    Annamaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero Annamaria, di lavoro dietro ce ne è parecchio.
      Per fortuna, potendo lasciare le cose sul tavolo senza dare fastidio a nessuno, posso lavorarci in più giornate.

      Anche per me è arabo :)
      sto cercando piano piano di imparare, ma a voler fare tutto bene bisogna fare un mutuo!

      Grazie della visita!
      Un bacio xxx

      Elimina
  10. Il cuore-moka mi ha fatto innamorare, belli tutti i tuoi sfondi!! Che brava sei e... ci incrociamo alla prossima tag!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... che nel frattempo è già uscita.
      Ho avuto solo il tempo di dare una sbirciatina ieri e mi pare un pochino complicata.
      Più che altro devo capire se riesco a trovare delle valide alternative a tutto il materiale utilizzato ^__^

      Ti ringrazio Laura, sono felice che ti piaccia!
      Ho avuto modo di ammirare la tua che è molto bella e ricca di dettagli.

      Elimina
  11. I fiorrellini ci stanno proprio bene!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero?
      Mi farà da consulente anche per la prossima (che arriva, eh... sia chiaro. Devo ancora iniziarla ma sono piena di belle speranze!)

      Elimina

Grazie di cuore per avermi dedicato un po' del tuo tempo prezioso!
Risponderò non appena mi sarà possibile!