17 aprile 2016

Vorrei Che La Mia Anima Ti Fosse Leggera (12 Tag 2016 - Aprile)

Devo ammettere che sono particolarmente felice per la riuscita della Tag di Aprile.
Si, è vero... me la faccio e me la godo.
E che vi devo dire? Sono contenta sul serio.

Anche in questa occasione ho pastrocchiato con quello che avevo in casa, dal momento che il materiale richiesto mi era completamente ignoto e l'ho conosciuto solo ora.

Sinceramente a botta fresca non sapevo come risolvere la questione delle assenze ma una cosa mi è stata chiara fin da subito: avrei usato la Libellula! (Layered Dragonfly - #659679).

Vi mostro subito l'Etichetta e poi entro nei dettagli.
Eccola qua.


Le tecniche remixate questo mese sono "Faux Mosaic" e "Paint Resist".

Bene, mi metto di buona lena e studio il tutto (davvero questa volta) e subito subito mi rendo conto che la base per il mosaico non la ho.
In effetti la tecnica a cui il post rimanda non usa questo materiale specifico; i pezzettini di carta che creano il finto mosaico sono attaccati su una base adesiva ed i bordi poi embossati a caldo con la polvere adatta.
Questo lo potevo fare, si, decisamente si. E anche bene perchè ho preso confidenza con gli attrezzi del caso. Ma sarebbe stato troppo bello!

Per preparare la base ho realizzato un fondo di pasta di struttura unita a dentifricio. Davvero!
I pezzettini presi dai vari ritagli (ecco trovato il modo di sfruttarli fino alla fine) sono stati poi rifiniti con il Glossy Accents per dare l'effetto del rilievo tipico delle tessere lucide del mosaico vero.


Per la seconda tecnica avrei dovuto utilizzare una carta già embossata con le nervature del legno in rilievo.
L'effetto della Tag così realizzata è veramente straordinario.
Anche in questa circostanza però il procedimento di ispirazione era diverso.
Prevedeva infatti l'uso di un timbro con effetto tessuto (e, guarda caso, io quello con la trama della garza lo ho. Porca pupazza!).

Pazienza (adesso scrivo "pazienza" ma censuro quanto ho pensato allora).
Sono partita da una carta decorata con un effetto legno e con la pasta di struttura ho creato delle righe che ricordassero un pochetto la corteccia che poi ho sporcato con vari inchiosti  (walnut stain, antique linen, old paper e vintage photo).


Tutta la Tag nel suo insieme vuole essere un piccolo omaggio ad una Grande Poetessa, Antonia Pozzi.
Ho applicato una sua immagine in bianco e nero nella quale ho ripreso solo un dettaglio con il pennarello "Tumbled Glass" ispirandomi alla Tag di Febbraio (l'idea già allora mi piaceva un sacco ma io non l'ho utilizzata).


Ho utilizzato lo stesso pennarello anche per colorare i fiori che ho applicato sotto la foto.
I fiorellini in questione (che mi ha mandato la Bolilla!) sono bianchi, ma ho provato a tingerli con il Distress Marker e poi ho uniformato il tutto con una piccola spruzzata d'acqua (alla fine un mini spruzzino me lo sono comprato).


La Poesia dalla quale ho tratto queste parole si intitola "Lieve Offerta".

Vorrei che la mia anima ti fosse
leggera
come le estreme foglie
dei pioppi, che s’accendono di sole
in cima ai tronchi fasciati
di nebbia -

Vorrei condurti con le mie parole
per un deserto viale, segnato
d’esili ombre -
fino a una valle d’erboso silenzio,
al lago -
ove tinnisce per un fiato d’aria
il canneto
e le libellule si trastullano
con l’acqua non profonda -

Vorrei che la mia anima ti fosse
leggera,
che la mia poesia ti fosse un ponte,
sottile e saldo,
bianco -
sulle oscure voragini
della terra.


Mi diverte molto il fatto che fino a qualche mese fa avrei cercato di coprire i punti della cucitrice. Ora invece li considero un abbellimento vero e proprio. È buffo, vero?

Ho cercato di fotografare nel dettaglio l'effetto dei ritagli ricoperti di Glossy Accents, spero che renda abbastanza perché è davvero molto grazioso.


Per concludere vi riporto un'altra piccola poesia di Antonia Pozzi. Che è proprio dedicata al mese di Aprile.

Sera d'Aprile

Batte la luna soavemente
di là dai vetri
sul mio vaso di primule:
senza vederla la penso
come una grande primula anch’essa,
stupita,
sola,
nel prato azzurro del cielo.

°§°
 
 12 Tag 2016

°§°

Simon Says Stamp Wednesday Challenge Blog

20 commenti:

  1. Bellissima interpretazione, tu super brava ad abbinare materiali così impensabili e poi il richiamo alla Pozzi... mi sono commossa!
    Sai che Sera d'Aprile l'abbiamo studiata con i miei bambini di 5^ elementare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura!!
      Sono felice che ti piaccia ^_^
      E sono felice di averti fatta commuovere <3

      Elimina
  2. Ammiro molto questi tuoi lavori,ancora di più la citazione della Pozzi,purtroppo ancora troppo poco conosciuta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, troppo poco conosciuta.
      Il che è davvero strano, a mio avviso.

      Io più mi addentro nelle sue opere più ne resto affascinata.
      Conto di dedicarle altre tag in futuro.

      Elimina
  3. wow, io ammiro molto il fatto che usi cose che hai in casa, è la vera anima della creatività che se spendi fantastilioni in materiali be' non vale :D bacione Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sandra, diciamo che in casa ho ancora talmente tante cose che devo comunque trovare il modo di utilizzarle.
      Anche se mi dico brava da sola perchè ultimamente sto mettendo da paret davvero poco (solo cartoncini, che quelli servono sempre) e mi sto imonendo di buttare molto!
      Un bacione anche a te!

      Elimina
  4. molto bella e tu? bravissima come sempre! quoto Sandra in toto, il bello della creatività è anche riciclare tutto.. e.. secondo me dà ancora più soddisfazione!! ;)
    baciuz a te e ad Edoardo
    A, ct

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angie. Sei sempre un tesoro!

      È vero che dà tanta soddisfazione ma alla lunga (nel mio caso) diventa solo accumulare cose che nemmneno ricordo di avere, purtroppo.
      Il dramma ulteriore è che a volte non ricordo dove le ripongo e passo più tempo a cercarle che a lavorarci.

      Ho dovuto dare un freno a tutto questo!
      Ci sono delle cose che però non riesco davvero a buttare (bottoni, chiavi, ciondolini) Fortunatamente occupano poco spazio. Mi sono liberata completamente dei vasetti di vetro.

      Altre cosine le ho portate all'asilo di mio figlio.

      Elimina
  5. che meraviglia! Complimenti!

    RispondiElimina
  6. adoro questo tag e quella libellula è fantastica!!! sei stata bravissima nell'usare materiali alternativi e avere un risultato davvero spettacolare
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosa, mi riempi di gioia il fatto che ti piaccia!!
      Grazie ^__^

      Elimina
  7. no va beh, ma tu davvero sei magica. sempre di piu. qui ti sei superata! smack!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia, ti lovvo. Lo sai, vero?

      Elimina
  8. Antonia Pozzi! Quanti ricordi....
    Bello il tuo lavoro, bello rileggere le sue poesie nel tuo blog.
    Un bacio da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ti assicuro che ce ne saranno altre ;-)

      Grazie Lea!
      Un bacio anche a te XXX

      Elimina
  9. This is absolutely fabulous! I love the mosaic look on the dragonfly and your colors are amazing! Beautiful! Thank you so much for playing along with us over at the Simon Says Stamp Wednesday Challenge!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks Jingle for your lovely comments!
      It was a pleasure forme to participate ^_^

      Elimina
  10. Che bel post poetico. La tag è un capolavoro e le tecniche belle toste.
    Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nunzia, sono davvero felice che ti piaccia!
      Grazie di cuore <3

      Elimina

Grazie di cuore per avermi dedicato un po' del tuo tempo prezioso!
Risponderò non appena mi sarà possibile!