31 gennaio 2016

Che Sia l'Anno Buono per Usare l'Agenda?

Il Diario Segreto era uno dei regali che immancabilmente ricevevo quando ero bambina.

E non solo io.

Poteva essere per la Comunione, la Cresima, il Natale o un compleanno ma sono (quasi) certa che tutte le mie coetanee ne hanno avuto almeno uno.

Andavano per la maggiore Sarah Kay e Hollie Hobbie.
E pure Candy Candy.

Chi ce li regalava i diari segreti?

Le mamme, soprattutto.

Quante chiavi avevano?

Due. E poco dopo ne restava solo una...

Dove finiva la seconda?

In mano alle mamme, ovviamente.
Che con la scusa del regalone poi alla fine riuscivano a sapere i nostri segreti.

Ma in ogni caso non servivano grandi doti investigative o di scassinatrice: i lucchetti e le chiavi erano identici quindi con due copie del diario hai voglia a ficcanasare.

Le vostre mamme no?
Siete state fortunate, la mia sarebbe stata disposta anche a spaccarlo a morsi il lucchetto pur di leggere e, appunto perché ho imparato presto a conoscerla la genitrice, 'sta cosa del diario l'ho fatta fino ad un certo punto e poi mai più.

Al di là di queste dinamiche familiari, non proprio corrette devo dire (ma probabilmente io cercherò di scoprire il codice di sblocco del cellulare di mio figlio non appena ne possiederà uno, quindi meglio che non mi metta a lanciare prime pietre) il diario segreto ha sempre una sua bella attrattiva.

Ci immaginiamo chissà quali contenuti, quali verità svelate a riguardo della vita dei proprietari.

Con il passare del tempo il diario col luccheto diventa "scolastico".
Quello da mia madre non veniva letto.
Ovvio, era aperto! Nessun segreto, quindi.

Naturalmente tutte noi lo abbiamo personalizzato all'inverosimile fino a fargli raggiungere a giugno il doppio del volume da cui era partito a settembre.
Con un peso specifico di circa due chili e mezzo.

Nel corso degli anni il diario scolastico si trasforma poi in "agenda".

Giornaliera, Settimanale... le persone organizzate non riescono a farne a meno; io che quando distribuivano l'organizzazione ero distratta da un cane con la coda a ciuffetti (cit.) inizio piena di grandi speranze a gennaio e mi perdo già a marzo.
Per il resto dell'anno l'agenda mi serve per strappare foglietti con i quali faccio la lista della spesa.

Quest'anno ci voglio provare (di nuovo).
Si lo so che è segno di follia ripetere la stessa azione sperando in un risultato diverso, ma sono stanca di riempire la casa di pizzini.

Ringrazio Lucia. Presentando questa Sfida a Sorpresa mi ha dato il modo di prendere una agenda "sponsorizzata" e trasformarla in qualche cosa di più personale.

Io con gli "sketch" non ho nessuna familiarità; me lo sono copiato (su di un foglietto, tanto per cambiare) e ne ho ho seguito pedissequamente lo schema.


Per rimanere sul sobrio ho scelto Gorjuss e delle carte dai toni scuri, più del cartoncino da imballaggio di un bel grigio che ho sporcato con gli inchiostri verde e marrone.


Per realizzare qualche punto di luce ho usato il Glossy Accents, così come avevo fatto nella Tag.
Inoltre ho ripassato i cuoricini che circondano Gorjuss.



Ho voluto aggiungere il richiamo al Diario Segreto cucendo dei piccoli charms (il Lucchetto sull'elastico di chiusura e la Chiave sul nastrino che fa da segnalibro).



Bene. Non mi resta che stabilire cosa scrivere sull'etichetta (il nome -mio- oppure l'anno?) ed usarla sul serio ora!
Ci riuscirò secondo voi?

°§°


http://thecolorsisters.blogspot.it/


http://www.simonsaysstampblog.com/wednesdaychallenge/


29 commenti:

  1. Sì, ci riuscirai. Tutto vero ciò che scrivi dei diari, ne avevo 2 e rileggerli è sempre uno spasso, devo recuperarli a casa dei miei. Questo tuo nuovo è molto bello, complimentoni. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sandra!
      Il mio inento è quello di utilizzarlo solo come agenda di appunti, appuntamenti, visite... magari qualcosa del blog.
      Ma più che altro una gestione familiare.

      I vecchi diari li ho bruciati!
      Rileggere certe sensazioni, esperienze, stati d'animo mi imbarazzava.

      Un abbraccio forte anche a te!

      Elimina
  2. Bello...bello...bello...ed e' sempre un grande piacere passare qui da te...:-) :-) :-)
    grazie di aver partecipato alla nostra sfida su TCS
    Ciao Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie grazie!

      Ed è sempre un piacere ritrovarti!

      Dai che forse mi hai dato la spinta a mettere un po' di "ordine" in testa :)

      Elimina
  3. Mi hai fatto voglia di cercare il mio vecchissimo diario segreto, quello con le dediche dei compagni della scuola elementare ;-)
    Ovviamente ho passato tutte le fasi: diario segreto, smemoranda da 2,5 kg, agenda tipo cara Kitty eora una più comoda e pratica agenda settimanale, che se non ho mi sembra di essere amputata.
    La tua versione è adorabile, falla tua, segnati le piccole cose di tutti i gironi, vedrai che ti tornerà utile (quando è venuto l'idraulico? zac... trovo in agenda la risposta).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu la porti sempre con te?
      Il mio intento è quello di lasciarla a casa per segnare le cose che ora ingombrano la testa.

      Si, sto perdendo colpi.
      Davvero!

      Elimina
  4. bellissima!(come tutto ciò che fai..)potresti usarla x scrivere le cose belle che ti succedono per poi rileggerle in un momento di sconforto o a fine anno (sai il barattolo della felicità o qualcosa del genere...?)sai che mi è venuta voglia di cimentarmi anche a me? chissà......
    un abbraccio e bacino ad Edoardo
    A, ct

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angie tu sei sempre un tesoro!

      Magari prendo spunto dal tuo suggerimento e mi annoto anche le osservazioni di Edoardo. Certe cose sono così buffe da farmi venire la stupidera :)

      Un abbraccio grandissimo!

      Elimina
    2. grazie!! bellissima idea quella di annotare le frasi di Edoardo!!!!! i bambini sono fantastici ed unici, nelle loro osservazioni!!!! sai che bello, poi, rileggerle insieme a lui
      quando sarà più grande!!!
      baci, baci a te e ad Edoardo
      ciaooo
      A, ct

      Elimina
  5. Che invidia....avevo pensato di farmi da sola l'agenda, sperando anch'io che il 2016 rappresentasse "la volta buona", ma alla fine ne ho comprata una poco stilosa ma con grandi spazi per scrivere....di Snoopy per altro ahahah alla faccia dei miei 34 anni! :D e invece nella mia testa sognavo di farne una stupenda come questa (per altro hai scelto i disegni di una delle illustratrici più in voga e che amo!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti, Snoopy è un grande classico che sta su tutto!
      Hai fatto benissimo :)

      Ti ringrazio per i complimenti, sei un tesoro <3

      Elimina
  6. Un diario così non può rimanere vuoto ... mi hai fatto ricordare che molti dei miei diari sono andati persi.
    Grazie per aver partecipato alla sfida ASI.
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma persi per sempre, dici?

      Sono felice che ti piaccia Sara e grazie a voi per l'opportunità :)

      Elimina
  7. Che delizioso!grazie per aver partecipato alla sfida sul blog ASI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore anche a te Chicca!
      È un piacere per me partecipare.

      Elimina
  8. Beautiful! Such a lovely design and a sweet image!!

    Thank you very much for joining us this week at the Simon Says Stamp Wednesday Challenge Blog!

    hugs...
    Melissa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you Melissa <3
      And thanks for the awesome challenge!

      Elimina
  9. La trasformazione è di sicuro bellissima!!!Io avevo due diari segreti ma non ci scrivevo niente di segreto,ci attaccavo figurine e stickers.Da adolescente invece scrivevo in semplici agende ma per complicare la vita a mia mamma mi sono inventata un intero alfabeto e scrivevo in quel modo.Ora non saprei più rileggerlo però!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma daiii... come le spie :)

      E le hai ancora quelle agende? Se si lo devi assolutamente ricavare il codice, sai che divertente?

      ^_^

      Elimina
  10. Ciao Sabrina!
    Meravigliosa e personalissima questa tua agenda, la userai sicuramente!
    Anche se il richiamo del pizzino è e rimarrà sempre forte, parola di foglietto-dipendente! :-P
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione Daniela.
      L'agenda è qui davanti a me, ma io sono ancora tentata dai foglietti.
      Il retro degli scontrini prevalentemente.

      Sono senza speranze.

      (però mi sto sforzando!)

      Elimina
  11. Bella bella e chic come tutte le cose che fai!
    Grazie per aver partecipato! Sonia DT The Color Sisters

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sonia! Sei un tesoro!
      È stato un piacere partecipare ^__^

      Elimina
  12. Elegantissima la tua agenda,mi piace molto! Grazie per aver partecipato alla nostra sfida su TCS!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te Daniela <3
      Conto di ripropormi spesso nel corso del 2016 ;-)

      Elimina
  13. ma si che ce la farai... io scriverei l'anno... ps. amavo scrivere ma no i segreti... mia mamma non aveva niente da cercare ;P... i miei diari segreti in realtà erano i diari scolastici (da lupo alberto alla smemo... con queste pagine grandi e vuote tranne che per qualche disegno o citazione... da riempire di memorabilia e journlaing... ero una scrapper inside!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Smemoranda.. che già di suo partiva bella tosta (in peso e misura) e poi diventava un mattone!
      Ci attaccavo anche le carte delle gomme e profumava di menta :)

      Ciao Rita!

      Elimina
  14. Questa agenda è carinissima. Io non le uso, mi affido ancora alla mia memoria, quasi infallibile, e al calendario del telefonino, dove appunto ogni cosa. Ma anche a me piace abbellire agende e quaderni:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia memoria invece sta cominciando a perdere colpi -_-
      sto iniziando anche io ad utilizzare l'agenda del cellulare che di fatto mi risolverebbe parecchi problemi perchè ce l'ho sempre dietro.
      Per ora nell'agenda che vedi sto solo annotando le mie wish list (soprattutto fustelle ^__^)

      Elimina

Grazie di cuore per avermi dedicato un po' del tuo tempo prezioso!
Risponderò non appena mi sarà possibile!