13 agosto 2014

Come Riutilizzare i Barattoli delle Creme - Tutorial Farlocco

Prosegue la mia serie di riusi (più o meno riusciti) del materiale che staziona nella stanza che fino ad ora è stata definita in vari modi:
- "La S. degli scatoloni": dopo il trasloco. Sono riuscita ad aprire e svuotare l'ultimo a due anni dalla data del matrimonio.
L'ultimo di quella stanza. Alcuni sono ancora sigillati in magazzino;
- "La S. degli ospiti": per quel felice periodo durante il quale era in ordine (che ricordo ancora con molto affetto);
- "La S. delle Barbie": quando la mia collezione vi stazionava in pianta stabile dentro le vetrinette Detolf;
- "La S. della Micetta": dove la mia piccina ha trascorso la convalescenza in seguito all'intervento di sterilizzazione;
- "La S. dei Casini": negli ultimi tre anni sempre;
- "La Soffitta": da quando Edoardo ha imparato questo vocabolo.

Vi risparmio una foto dell'ambiente in questione (anzi degli ambienti, perché c'è pure un bagno) per un semplice motivo: mi vergogno profondamente.

E' vero che invece di stare qua a pestare una tastiera potrei andare a mettere in ordine, ma cosa ci volete fare? Nessuno è perfetto.

Comunque prima o poi sarà la mia craft room.
E subito dopo traslocheremo...

Oggi vi mostro due Barattoli Porta Cose.

Cose tipo le mollettine piccinine che noi tutte conserviamo con gioia (dite la verità, non avete un brivido quando ne vedete una che regge il bigliettino attaccato al cellophane dei fiori?).


Allora, ecco qua due bei barattoloni che contenevano le mie adorate creme, colla e carta.

 Ritaglio una striscia...

 ... e la incollo intorno al barattolo.
Due volte perché le scritte si vedono ancora.

 Rifilo con il cutter.

Con lo stesso cutter ho grattato via le scritte dal tappo, così basta solo un disco di carta, tanto quello che c'è sotto non traspare.


Ci ho incollato sopra una mollettina che si era rotta, e quindi so sempre qual è il contenuto.

E quando finiscono le mollettine?
Semplice...


Il secondo l'ho rivestito di pannolenci.


Ma non so ancora cosa metterci.

Tranquille che questa incertezza durerà pochissimo!

Questo post fa parte della mia serie "non si butta via niente" e, se vi fa piacere, rimanete qui con me perché presto avrò modo di intrattenervi con altri tutorial farlocchi!

Linky Party C'e' Crisi

31 commenti:

  1. Anonimo09:07

    Io il brivido da molletta lo conosco, certe mollettine natalizie poi sono davvero un amore. Ma ho provato un brivido più profondo leggendo che hai il bagno in soffitta. Dio che figata, mi sono già immaginata tipo cameretta Holly Hobby, con un bagnetto liberty e tutto il mondo fuori... bacione sandra frollini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Edoardo la chiama Soffitta... ma di fatto è una camera con bagno.
      Solo che è talmente incasinata che lui l'ha identificata con la soffitta di Nonno Pig dopo che l'ha vista in un episodio di Peppa.
      Un bacione anche a te (passo presto!)

      Elimina
  2. Bellisma idea!!! Riciclerò sicuramente anche io i barattoli delle mie creme! Inoltre sono fissatissima con le mollettine che non dimentico mai di attaccare ai pacchi regalo: ne ho di tutti i tipi, dalle natalizie alle pasquali. Questa primavera poi ne ho usate a bizzeffe con i gufetti ahaha
    Un bacio
    Vivy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mollettine sono adorabili.
      Come tutte le cosine in miniatura :D

      Io quando le vedo vado in brodo di giuggiole!

      Un bacio anche a te Vivy!

      Elimina
  3. Bello il tutorial farlocco, la scatola viola con la farfalla super!!!! Brava
    ma tanto lo sai!!! che sei brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e ma se me lo dici così ci credo pure io :D

      Grazie di cuore <3

      Elimina
  4. Mi piace leggere che anche tu asserbi molte cose che andrebbero rigorosamente buttate, mi fa sentire meno in colpa. I tuoi tutorial non sono farlocchi sono sempre interessanti e simpaticissimi.
    Ciao Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io mi sento in colpa... specie quando vedo un contenitore di legno un metro per un metro alto 50 centimetri che staziona in pianta stabile i cucina.

      Pieno di cose.

      Ma sto completando i Dono a Sorpresa quindi sono giustificata...

      e poi arriverà il periodo pre natalizio... e poi altro ancora.

      E i sensi di colpa aumenteranno.

      E pazienza ;)

      Elimina
  5. Sabrina sei un portento!!!
    Anche io non butto a cuor leggero, ma ho paura che prima o poi mi ritroverò in un episodio di "sepolti in casa" come dice sempre mio marito............. O_o O_o ma anche no!!! ;-)))
    Ripasserò presto intanto..........
    Buon ferragosto e tanti kissssssssssssssssssssssss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ed è anche il mio timore.
      Fortunatemente abbiamo parecchio spazio fuori casa per stipare roba.

      L'unico inconveniente è che se è lontana dagli occhi poi te la dimentichi...

      Elimina
  6. Sono curiosa come una scimmietta lo so... ma io sta stanza la vorrei proprio vedere.. una sbirciatina-ina? :-D Bacione ps: w i tutorial farlocchi (che poi farlocchi non sono..)! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per la vostra salute mentale ti assicuro che è meglio di no...

      Un bacione Irene e fidati sulla parola <3

      Elimina
  7. Ho una pila interminabile di vasetti, delle creme, delle decorazioni dei dolci, degli stuzzicadenti, degli omogeneizzati, tutti in attesa di essere decorati per contenere qualcosa ma penso che un giorno di questi raccolgo tutto e butto nella differenziata. Il nonsibuttaniente mi sta mettendo in crisi, comincio ad avere seri problemi di spazio e di...convivenza!
    Buon ferragosto!
    Germana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ne ho ancora parecchi di omogeneizzati...

      Per altri cerco di limitarmi a cose molto particolari come ho scritto, sennò entro in un loop.

      Conto di liberarmi di un po' di rona quando ci saranno i mercatini all'asilo :D

      Grazie di essere passata Germana :)

      Elimina
  8. Che bella idea! Grazie per averla condivisa con noi.
    Per quanto riguarda la stanza in questione, ce l'ho pure io!!!!!!!!!!
    Dal giugno dell'anno scorso che tento, dico tento, di mettere in ordine, da quando ho fatto i lavori a casa. E mi vergogno un po' anche io. Ma che ci vuoi fare?
    Un abbraccio a presto
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Sara, aiutiamoci a vicenda!

      Io mi ero ripromessa di sistemarla entro dicembre ma mica lo so se ci riesco..

      Un abbraccio anche a te :D

      Elimina
  9. La molletta con la coccinella... ne ho una identica e la uso per chiudere il sacchettino di zucchero aromatizzato col baccello di vaniglia che faccio per i miei caffè speciali. Se usassi delle creme contenute in dei bei barattoloni capienti come le tue penserei senz'altro di riusarli per contenere tutte le mie cianfrusaglie "craftistiche", invece di ammassarle in sachetti che assumono geometrie sempre meno euclidee...
    Comunque anch'io penso che quando questa casa assumerà finalmente i connotati che desidero, allora sarà il momento del trasloco. O forse no, perché di che comprarci la mini casetta col mini giardino che tanto sogno non ci saranno mai gli spicci XD
    Ci si consola anche di questo, insomma.
    Buon Ferragosto Sabrina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, che arrivo 10 giorni dopo a rispondere...

      Spiegami bene questa cosa dello zucchero aromatizzato con la vaniglia...

      (devo ancora scriverti per l'ultimo lavoro lo so, lo so... prometto di farlo quanto prima!)

      Elimina
  10. In realtà sai perchè c'è il bagno?
    Perchè se ti perdi e non riesci a uscire non hai problemi di incontinenza :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quindi tutto calcolato!
      ^__^

      Elimina
  11. Ottima idea, le scatoline non bastano mai, sopratutto a casa di una creativa ;-)
    Grazie per il tutorial, a presto!
    Daniela - Mani di Dani

    RispondiElimina
  12. Grande!!!
    Però io voglio vedere la foto di quella stanza!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno sotto tortura cinese :D

      Elimina
  13. Ho provato a conservarle, però sono così piccole quelle che uso io che ci sta veramente poco dentro e cala fine le ho buttate. le tue sono molto belle!!! Ciao ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne ho solo conservata solo una di piccola e la uso per metterci dentro la crema quando il tubetto "sembra" finito e in realtà quando tagli il fondo è pieno di roba tutta appiccicata sulle pareti...
      magari ci faccio un tutorial :D

      Elimina
  14. La definizione della stanza data da Edoardo è quella che più ci piace, fa molto luogo magico dove si nascondono preziosi tesori...come tuoi barattolini :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a volte quei preziosi tesori si nascondono così bene che non riesco più a trovarli... sigh!

      Elimina
  15. Proprio qualche giorno fa ho finito un'altra crema e stavo pensando come riutilizzare il vasetto :) Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di esserti stata utile!
      Grazie a te :D

      Elimina
  16. Carino il tutorial, io conservo sempre le scatole delle creme, soprattutto quelle che hanno un bel colore e con la carta che viene via facilmente...
    Ti seguo con molto piacere!

    Maira

    RispondiElimina

Grazie di cuore per avermi dedicato un po' del tuo tempo prezioso!
Risponderò non appena mi sarà possibile!