13 gennaio 2014

Il Ciambellone di Achille - Dal Manuale di Nonna Papera (52 Week Project - 2/52)

Eccomi finalmente a riprendere il Progetto legato al Manuale di Nonna Papera che avevo "temporaneamente" accantonato (per circa un anno su due di vita del blog. Ottimo!).

Vi ho dato un'anticipazione ieri con la Foto della Domenica e oggi vi svelo di che dolce si tratta

Ora che ci penso è ovvio che se avete letto il titolo del post già lo sapete, quindi vi "racconto" la ricetta!


Il Ciambellone di Achille (pagina 44)


Veramente di quel caratterino d’un Achille è più noto il tallone. Ma di proposito, desideriamo mettere in rilievo il ciambellone: per amore della rima e della ricetta. Se non sapete la storia del tallone, ve la diciamo noi in quattro parole: Achille, figlio di Teti, era stato immerso nella acque dello Stige affinché diventasse invulnerabile. Mamma Teti, che la sapeva lunga in fatto d’immortalità essendo una dea, immergendo il neonato Achille nel fiume lo tenne per un tallone… e per quel tallone vulnerabile l’invulnerabile Achille ci lasciò la pellaccia. Viva Ettore!

Che cosa occorre:
- 300 gr di farina bianca;
- 200 gr di zucchero;
- 100 gr di burro;
- 1 bustina di lievito;
- 1 limone;
- 2 uova;
- un pizzico di sale;
- qualche cucchiaio di latte.

Come si procede:
disponete a fontana sulla spianatoia (non possedendo l'asse della pasta, potrete usare una grande zuppiera) farina, zucchero, sale, lievito e la buccia grattugiata d'un limone. Il tutto mescolato e setacciato. Aggiungete le uova e il burro ammorbidito. Impastate. Se vedete che l’impasto risulta troppo duro, ammorbiditelo con poco latte.
Ungete di burro uno stampo per ciambelle, cioè col buco in mezzo, sistemate bene la pasta e mettete a cuocere in forno già caldo per 40 minuti circa. Se li avete sottomano, sistemate sopra la ciambella qualche filetto di mandorla, qualche ciliegina candita o qualche pezzetto di cedro.

§§§

Ecco il mio ciambellone (zucchero a velo rubato da una confezione del pandoro).

 

Gnam!


E' ottimo, davvero. Lo ho assaggiato anche io!
Ho seguito la ricetta passo passo aumentando però le dosi aggiungendo la metà di ciascun ingrediente (tranne il lievito per non lasciare mezza bustina aperta).
Possiedo un uinco stampo "col buco in mezzo" e misura 24 centimetri.

§§§

Partecipo a

52 Week Project 2014

°§§§°

Con questo post partecipo al Linky Party di Alex!

Linky Party 2014


§*§

e a "un tè dentro l'armadio" con Squitty!


21 commenti:

  1. Questa l'avevo fatta anch'io per la raccolta di "fragole a merenda"...proprio buona! Slurp...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho letto di quella raccolta! Una delle partecipanti era anche Cristina di Tutto a occhio!
      Bellissima iniziativa!

      Elimina
  2. Cosa mi tocca sentire... parteggiavi per i troiani??? Anche io a dire il vero, ecco perchè mi sei simpatica :-)

    RispondiElimina
  3. buona anche io la faccio spesso: le mie bambine la portano a scuola per la merenda di mezza mattina!

    RispondiElimina
  4. Ha davvero un aspetto goloso!
    Ps: anch'io avanzo sempre lo zucchero del pandoro... ^_^

    RispondiElimina
  5. mmmMMMmmm che buono deve essere... ma avevo detto "basta dolci". E tu mi posti questa delizia...uffi...
    in realtà qui i compleanni continuano, quindi potrei testarlo in quell'occasione ^_^

    RispondiElimina
  6. Anch'io parteggiavo per i troiani, e parteggio per il ciambellone
    bell'idea per la colazione.

    Baci
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna!
      Si, è davvero ottimo per la colazione (ma dovrei dire era, perchè nel frattempo è misteriosamente scomparso).

      Elimina
  7. Pancia mia fatti capanna!!!... Anzi, fatti cavallo, così porto al trionfo i troiani ed il ciambellone!!!! Hihihihihihi.... ^_^
    Gnammyyyyy!!!!...
    Vale ;*

    RispondiElimina
  8. Ce l'ho anch'io il Manuale di Nonna Papera, grazie per avermelo ricordato.
    Bellissima ricetta
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  9. Quanto mi piacerebbe avere questo manuale! E che buona deve essere questa torta! Sicuramente da provare! ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver provato la ricetta e per avermi inviato la foto!
      Ne sono davvero felice ^^

      Elimina
  10. Il forno va a 180 gradi? Poi per oggi non ti stufo più! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccomi Annamaria ^^
      Io ho infornato a 180°. Ventilato però.

      (guarda che non mi stufi per niente!)

      Elimina
  11. Eccomi!!!!! Pare buono, mi sa che lo provo! Ho appena inserito il link. Grazie della partecipazione.

    RispondiElimina

Grazie di cuore per avermi dedicato un po' del tuo tempo prezioso!
Risponderò non appena mi sarà possibile!