23 settembre 2012

La Foto della Domenica - Settembre/4

Ormai è arrivato il momento di riporre i lenzuolini del Cipo...

Venerdì mattina mio marito ha definitivamente smontato il lettino e lo abbiamo restituito a chi ce lo aveva prestato (grazie, una bella spesa risparmiata!).

Era nuovo di pacca perché, a quanto mi hanno raccontato i proprietari, il BimboBello che avrebbe dovuto occuparlo preferiva il lettone.

Io il Cipo lo tenevo prima nella culla (che era quella del suo papà) e poi nel lettino. Ma sempre al mio fianco.

Ci sono stati dei momenti in cui si è infilato tra di noi, ma sono stati rari, in occasione di Sesta Malattia, Raffreddore (uno solo, ma potente, quindi si merita la "maiuscola") e denti che spuntavano e tutt'ora spuntano in ordine sparso.

Col senno di poi sono stati davvero rari... solo che quando li vivevo mi pareva che non dovessero finire mai.

Invece, tutto passa.

Ed ora siamo qui a stirare i lenzuolini, prima di riporli, appunto.

Mi chiedo cosa si sia fumato quel disegnatore che ha ideato e proposto con successo le rane che scendono con l'ombrellino...

Mi chiedo a cosa pensasse quel giorno il responsabile (si chiameranno così, va a saperlo) che ha approvato definitivamente i disegni.

Ma soprattutto mi chiedo... e io che li ho comprati quale scusa posso accampare?

No, la depressione post parto non l'ho avuta.



PS: In realtà il Cipo dorme nel SUO letto singolo e nella SUA cameretta dal 10 agosto.
Ho aspettato a smantellare il lettino perché.. non si sa mai.

E' stato più drammatico per me che per lui...
La prima notte io non ho chiuso occhio e ogni mezz'ora andavo a vedere se respirava (esattamente quello che facevo prima, solo che non dovevo alzarmi e uscire dalla stanza).

Lui la mattina, un po' stranito per il nuovo ambiente, indicava Topolino e Minnie sui paracolpi (che ho cucito io!).

Prima che qualche mamma che mi legge possa gridare al miracolo, si sappia che il Cipo beve l'ultimo biberon alle 22.00 e si addormenta ciucciando.
Noi non facciamo altro che metterlo nel suo letto (prima culla, poi lettino, ora letto), ma potremmo metterlo anche sopra un sasso, dentro la vasca da bagno o in un cassetto. Sarebbe esattamente la stessa cosa. 
Lui dorme. Dorme tutta la notte e si sveglia la mattina dopo.

Se con il biberon delle 22.00 si sente ancora pimpante e pronto per nuove avventure (mentre noi siamo cotti) ce lo portiamo nel lettone. Dopo un quarto d'ora dorme e quindi vedi punto precedente.

Io ci ho provato un paio di volte a metterlo nel lettino da sveglio e seguire alla lettera la rava e la fava del "lo lasci piangere finché non sviene".
Ma poi non ce la facevo a continuare.

Nella vita ci saranno abbastanza motivi per cui piangere 


§§§

Con questa foto partecipo con tanto piacere alla raccolta di 
Foto della Domenica 


9 commenti:

  1. tenero il tuo racconto....i bimbi crescono ed è bello sottolineare le varie tappe...sarà un buon ricordo anche per loro

    RispondiElimina
  2. Ah ah ah, mi fai morir dal ridere :-)
    E ti dirò, a me le rane sono simpatiche!

    RispondiElimina
  3. che bella la foto! Che nostalgia anche per me! Noto che le ranocchie vanno forte anche in versione peluche!

    RispondiElimina
  4. ma quanto e bello?sei una mamma bravissima...baci,buon lunedi:)

    RispondiElimina
  5. hai fatto bene a non lasciarlo piangere piccino! le mamme sanno sempre scegliere per il meglio guidate dall'amore.
    linda ha 1 anno e 2 mesi e non vedo l'ora che finisca di mettere i denti perché si sta svegliando ogni ora e meno male che ce l'ho nella culla sidecar accanto a me.

    RispondiElimina
  6. AHAHAH!!!! ma solo a me le rane paracadutrici mi fanno una gran simpatia????

    RispondiElimina
  7. foto carinissime!
    nuovo post sul mio blog, mi farebbe molto piacere se passassi!

    RispondiElimina

Grazie di cuore per avermi dedicato un po' del tuo tempo prezioso!
Risponderò non appena mi sarà possibile!