7 aprile 2014

Bignè (52 Week Project - 14/52)

Buona sera a tutte.

Sto un po' rientrando nei miei ranghi; oggi avevo un giorno di vacanza che ho passato con Edoardo.
Il pomeriggio, mentre lui pisolava, l'ho dedicato allo stirare (non avete idea di quanta roba avevo accumulato) e poi di nuovo fuori in giardino a giocare.
Da domani riprenderò anche il giro dei blog preferiti.

Nell'attesa di trovare delle foto discrete con cui mostrarvi la Torta del Compleanno Pirati vi mostro un altro dolce per il mio 52WP. Si tratta dei bignè.
 
Fare i bignè è semplicissimo, molto più di quello che si crede.
Se qualcuna di voi non si fosse mai cimentata nell'impresa condivido una ricetta a riuscita garantita.


Gli ingredienti ve li do tutti  in grammi, il quantitativo va assolutamente rispettato e se diminuito vanno fatte le dovute proporzioni.

Con queste dosi vengono fuori moltissimi piccoli bignè (circa 120). Tenetene conto prima di procedere.
Io le uso solo quando ho molti invitati (tipo al compleanno di Edoardo) altrimenti le riduco della metà.

370 grammi di acqua
220 grammi di burro
300 grammi di farina
sale quanto basta
450 grammi di uova intere

Sono circa 7 uova, ma dipende dalle dimensioni. Rompetele una alla volta in un contenitore che avrete piazzato sopra la bilancia fino a raggiungere il peso indicato.

Il procedimento è semplicissimo.
Fate bollire l'acqua con il burro e il sale, aggiungete poi in un solo colpo la farina, mescolate sul fuoco lasciando cuocere per pochi minuti.

Togliete quindi la pentola dal fuoco (se avete usato una pentola abbastanza grande procedete qui, altrimenti spostate l'impasto in una ciotola) e aggiungete le uova una per volta.
Questo è il passaggio fondamentale. Non si aggiunge un altro uovo fino a che il precedente non è completamente inglobato all'impasto.

Io lavoro a mano e faccio una fatica boia. Un giorno (forse) avrò una planetaria e nessuno mi fermerà più.

Si mescola e si mescola con lo scopo di ottenere un impasto cremoso e liscio.
Che all'inizio vi sembrerà di mescolare lumache perché l'albume dell'uovo darà un effetto non proprio gradevole al tutto, ma fidatevi che alla fine l'aspetto sarà davvero sorprendente!

Mettete l'impasto nella tasca da pasticcere, oppure aiutandovi con due cucchiaini, e formate delle palline tonde e regolari nella  misura sulla carta da forno che avrete disposto sulla teglia.
Tenete conto che raddoppiano di volume (forse anche di più) quindi lasciatele distanti l'una dall'altra.

Cuocete in forno già caldo a 180°/200° (dipende dal vostro forno) per 30 minuti.
O comunque fino a che i bignè saranno gonfi e dorati (io uso il forno ventilato e metto a 180°).

La peculiarità di questo impasto è di diventare vuoto all'interno durante la cottura.


Si possono quindi guarnire utilizzando la tasca oppure tagliandoli semplicemente a metà e inserendo al loro interno crema, cioccolato, marmellata, panna.

Si possono lasciare così oppure cospargere di zucchero a velo, di glassa colorata, di ganache al cioccolato.

Io sabato ne ho farciti una parte con il budino al cioccolato e un'altra con un frosting di quark, burro, zucchero e goccioline di cioccolato, spolverizzati di zucchero a velo.

Sono anche la base dei fantastici profiteroles.
Prendete 370 grammi di panna e fatela bollire, versatela bollente sopra 500 grammi di cioccolato fondente tagliato a pezzetti (ne avrete a chili dopo Pasqua e non saprete cosa farci!).
Mescolate poco, giusto il tempo di sciogliere il cioccolato e lasciate intiepidire il tutto.

Una volta riempiti i bignè tuffateli nella glassa (tenendoli con uno stecco di legno o una forchettina) e disponeteli su di un piatto da dolce creando una montagnola.

Ah, meno si mescola la glassa e più resterà lucida!

Quasi dimenticavo! Possono essere farciti anche con un ripieno salato perché la pasta choux (è così che si chiama) di base è neutra e si presta a tutto.

Si possono confezionare dei cestini o dei cigni... magari ve li mostro la prossima volta!

Che dite? Ci provate?

°§*§° 

Partecipo con piacere a

52 Week Project 2014

*§°§*

Linky Party C'e' Crisi

°°°

31 commenti:

  1. Scritto così sembra semplicissimo...no dai, mi ci vedi a fare il cigno di bignè??
    Comincio a pensare che tu venga da un altro pianeta! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fidati che E' semplicissimo!
      Si si, ti vedo a fare i cigni ^^

      Elimina
    2. Ti ho sfidata a colpi di poesia qui: http://ordinata-mente.blogspot.it/2014/04/una-sfida-colpi-di-poesia.html ^_^

      Elimina
  2. Anonimo21:20

    No, non ci provo, ma ne mangerei tipo almeno 8 in questo momento. Un bacione
    sandra frollini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io credo di averne mangiati ben più di otto -_-

      Elimina
    2. ma erano piccoli piccoli!

      Elimina
  3. I bigné erano una delle mie preparazioni preferite a scuola!
    Riempiti di budino al cioccolato?!? Questa devi spiagarmela! :-P
    Grazie per la ricetta, a presto!!
    Daniela - Mani di Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hia fatto la scuola di pasticceria?
      Che meraviglia... piacerebbe tanto anche a me ^_^

      Si si, budino.
      L'ho messo nei bignè con la siringa, deve essere tiepidono così è facile da "iniettare".
      Quelli che vedi in foto invece hanno al loro interno il budino alla vaniglia (quello delle buste Cameo) che però era già rappreso e qundi li ho tagliati e l'ho messo con il cucchiaino ^^

      Elimina
  4. Wow! Sono senza parole! Dalla spiegazione sembra facile, dai che per Pasqua ci provo! Grazie della ricetta! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che ho pensato anche a te mentre li facevo.
      Sono "neutri" quindi li puoi farcire come vuoi ^^

      Elimina
  5. che buoni,mai fatti.e non credo proverò,ho iniziato anche io la dieta seria.A proposito,ora posso unirmi a voi.Io però sono andata da un dietologo stavolta.da sola non ce la posso proprio fare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho ricominciato anche io!
      Ti capisco, nemmeno io ce la facevo da sola ^^

      Elimina
  6. Fare i bignè non è semplicissimo e tu sei stata bravissima!!!!!! Sembrano croccanti, asciutti, in una parola: perfetti! Grazie per la ricetta, la provo sicuro :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh, Sandra! Detto da te è un grande onore!
      Grazie ^^

      Elimina
  7. In effetti quella dei bignè è una ricetta che incute soggezione... Però chissà, magari un domani tenterò anch'io :) Grazie per la ricetta

    RispondiElimina
  8. io amo fare i bignè!!!! mi piace e li trovo molto versatili!!!!
    proverò la tua ricetta!!!
    buona settimana Sabri!
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a poi fammi sapere ^^
      Buona settimana anche a te :D

      Elimina
  9. Quando sarò un po' più in forze provo sicuramente!!
    Per ora già i muffin sono un azzardo!!! Però ora mi salvo la ricetta e appena faccio un tentativo ti faccio sapere! ^^
    Bacioni

    RispondiElimina
  10. E con la dieta come la mettiamo? Si fanno e poi si guardano mentre gli altri li mangiano? Mi salvo al ricetta e poi vediamo....se li fo, li mangio. Non c'è storie!
    Grazie e baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, la dieta era stata momentaneamente accantonata ^^
      Ma ora ho ricominciato :D
      Baci baci

      Elimina
  11. li ho sempre voluti fare... ma non ho mai avuto la voglia/tempo... magari un giorno...
    mi piacciano anche salati... e la versione a cigno e carinissima!

    ps. auguri ad edo... in ritardissimo!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, è molto caina.
      Appena li rifaccio preparo anche dei cigni ^^

      Elimina
    2. ps: grazie per gli auguri!!

      Elimina
  12. Tu sai che io non so cucinare quasi niente, ma mi hai proprio tenta. E poi abbiamo la planetaria quindi evito di impastare lumache (che detto fra noi non deve essere uno spasso, soprattutto per la lumaca). Ultimo e non meno importante abbiamo le nuove galline che producono uova a tutto spiano, quindi che bignè sia!!!
    Domanda, l'impasto deve essere usato subito subito? Perchè io ho un forno piccolo e quindi immagino dovrò fare diverse infornate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non subito subito. Io ne inforno 25/30 alla volta.
      Di fatto ho preparato 5 teglie ^^

      Però non l'ho mai conservato per utilizzarlo nei giorni successivi.

      I bignè vuoti invece si possono tranquillamente conservare.

      Elimina
    2. Intendevo nella stessa giornata infatti.
      Quelli vuoti come li conservi poi?

      Elimina
  13. Pasta choux... la voglio! soprattutto con ripieno salato ^_^

    RispondiElimina
  14. Non ho mai provato a fare i bigné ma tenterò seguendo la tua ricetta!

    RispondiElimina
  15. I bignè sono buonissimi ed hai ragione, sono facili da fare, riescono pure con le farine senza glutine!
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina

Grazie di cuore per avermi dedicato un po' del tuo tempo prezioso!
Risponderò non appena mi sarà possibile!