25 settembre 2015

Keep Calm


Avete visto? Un altro post! Son proprio tornata.

Però di calendari editoriali non se ne parla, scrivo quando posso e mi impegnerò a realizzare dei post più o meno intereressanti.

Questo, ad esempio, lo sarà per Maira che, mi dice, a lei piace leggere delle mie vicissitudini.

Come vi ho anticipato nello scorso post, la mia stanza dei casini avrebbe potuto digitosamente essere considerata una vera postazione di lavoro. E così è stato per una manciata di minuti.

Ecco, scrivere questo post mi costa un pochetto, in dignità intendo, perché vi mostrerò il livello di "sepoltaggine casalinga" a cui era arrivata la stanzetta in questione (solo lei per fortuna, il resto della casa aveva un aspetto abbastanza onorevole).

D'altro canto una immagine vale più di mille parole e questa ne vale un milione.
Questa foto risale al 30 settembre 2014.

Ora, in tutta franchezza, vi sfido a battermi.

Non è che me ne vanto, sia chiaro... nemmeno mi capacito di come possa essere giunta a questo punto.

Sta di fatto che, folgorata sulla via per Damasco, ho preso in mano la situazione e ho compiuto (modestamente) il miracolo:
 


Passatemi la foto col cellulare, non ho di meglio da mostrarvi.
Però non entrerò nel dettaglio con la fila di scaffali che si trovano (trovavano) sulla destra, a ragion veduta nascosti dalla porta, perché vi assicuro che la visione potrebbe nuocere in modo grave alla vostra salute.

Fidatevi sulla parola!

Non ho un laboratorio, non ho una craft room come quelle che si vedono su Youtube o Pinterest.
Tutte in tinta con i colorini e i triangolini sulle pareti.
Oppure la fila di cassettini tutti coordinati.
O la seggiolina rosa rifinita all'uncinetto.
No, non ho tutto questo, ma ero così tanto felice per la mia semplice stanzetta che, presa dall'entusiasmo, mi sono lanciata in acquisti di fustelle di ogni foggia (non per vantarmi ma ne ho di bellissime!).
E infatti avevo preparato la Big Shot in pole position...

Davvero troppo bello per durare e quindi Giove Pluvio ci ha messo lo zampino con questo risultato (foto scattata con cellulare alle 4.01 del mattino).


Ho pianto, sapete?
Per il nervoso, per la tristezza, per la rabbia.
Ho pianto, urlato, inveito e dormito una sola ora prima di andare in ufficio.

In ogni caso non tutto il male viene per nuocere.

Quando ho sistemato la cameretta ci avevo messo anche le cose di Edoardo in modo da poter "giocare insieme" nella stessa stanza.
Ma lo spazio non era moltissimo.

Ora Luigi ha colto l'occasione per smontare il letto singolo che stanziava lì senza grande utilità e dare una mano di pittura alle pareti che ne avevano tanto bisogno (bianco).
La motivazione (che ha manifestato ad alta voce proprio oggi, anche se io già lo sospettavo) è quella che in vista del Natale, sapendo già come butterà, non vuole più vedere roba mia in cucina!
Come è lungimirante mio marito!

Io ho spostato i mobili.
Gli scaffali hanno preso il posto del letto. Le vetrinette usciranno proprio da lì; verso altri luoghi ed altri laghi (cit.).



E' ancora tutto in alto mare (in senso letterale. Ho in modo equo distribuito tutte le mie cose nelle rimanenti stanze della casa), però conto di riuscire a completare l'impresa durante questo fine settimana.
Sennò finirò il prossimo.
Non ho fretta.

Intanto, tra una passata di aspirapolvere e una lucidata del legno, ho fatto il primo quadretto che già è stato appeso.
Una stampa "keep calm" circondata da un metro di carta, di quelli che si trovano nei set da cucito.

Lo stavo per buttare ma poi ho avuto l'illuminazione!

E voi, dove è che esprimete la vostra "creatività"?

36 commenti:

  1. Io so bene quanta sia la fatica per avere una stanzetta hobby... Ho avuto scatoloni sparsi per la casa per anni e ogni volta mi mettevo a lavorare in un luogo diverso... E c'era il macello dappertutto!!! Ora sono riuscita a ritagliarmi uno spazio tutto mio, il mio ufficio personale, e mi sento più felice e serena... In bocca al lupo a te, non perdere mai la speranza, anche se ti ci si mette la pioggia contro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania!
      Sai? La fase scatoloni sparsi per casa l'ho passata fino a poco fa in effetti, perchè come si evince dalla foto dello scorso settembre, la stanzetta era di fatto impraticabile.
      Vorrei poterla definire un magazzino, ma non era nemmeno quello.
      Discrica è il termine più adatto -_-

      Crepi il lupo.
      Non hanno ancora rimesso tutti i coppi, ma la carta catramata sta facendo il suo dovere e non è scesa più nemmeno una goccia!

      Elimina
  2. Bentornata Sabrina, è sempre un piacere leggerti! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Annamaria!
      E per me è un piacere sapere che mi leggi!

      Elimina
  3. Ho visto su fb le fustelle che hai preso,vedremo come le useraii!!
    guarda neppure io ho una craft room tutta mia,ho una stanza adibita a studio con una scrivania ma che devo assolutamente dividere con mio marito,la persona più ordinata del mondo,quindi non posso certo lasciare in giro lavori e materiale e questo certe volte è veramente stressante.Il sogno di ogni creativa è avere una intera stanza tuttta per le se.Stò anche cercando di sbarazzarmi di alcune cose perchè non c'è più spazio per niente!Il posto della mia big shot ad esempio è per terra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai visto l'album di flickr oppure le ultime prese nel gruppo?
      In ogni caso questi gruppi saranno ancora di più la mia rovina ^_^

      Anche mio marito è ordinato. Io mi sto impegnando ad esserlo, perchè ora che ho sistemato un bel po' di cose mi rendo conto che si sta meglio e si lavora meglio.
      Se vedo qualcosa fuori posto mi sento male.

      La mia macchina da cucire ora sta a terra... -_-

      Elimina
    2. Le ho viste nel gruppo fb.
      Si comunque nell'ordine si lavora molto meglio!!

      Elimina
    3. io ora per cercare di mantenere l'ordine non sto realizzando più nulla ^___^
      Chiamiamoli effetti collaterali :D

      Elimina
  4. Anche io non ho una craft-room, lavoro in cucina ammonticchiando tutto quando devo usare il tavolo per gli usi per cui è stato creato, ovvero mangiare. E' questione di tempo, poi mi voleranno dalla finestra. Bello il pannello se avessi una mia stanzetta te lo copierei sicuramente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^_^
      Ora ne cercherò una stampa con la Big Shot, che in effetti la macchina da cucire è la a prendere polvere...

      Il mio tavolo della cucina è ormai tutto rovinato.
      Da me, ovviamente, ci ho pure martellato le graffette per lo scrigno del compleanno Pirati -__- tanto che Luigi pensava di prenderne uno nuovo e cedermelo definitivamente.

      Che sinceramente non è una brutta idea, visto che nella stanzetta ho uno scrittoio microbo

      Elimina
  5. bravissima Sabrina!!! Davvero bella la tua stanzetta della creatività!!!! neanche io ne ho una.. e tengo tutto in un armadio.. quando devo "creare (?!?!)" qualcosa, cerco, al momento, quello che mi serve.... poi riordino... non è il massimo, ma mi devo accontentare!!! ;)
    originale il pannello, ottimo uso del metro :D:D:D:D
    un abbraccio
    A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che brava però che poi riordini... io facevo grumo in un angolo della cucina.
      Avevo bloccato la porta sul retro, fortuna che c'era un'altra via uscita.
      Però a volte mi chiedevo "ma in caso di necessità come facciamo a passare di qua?"

      Elimina
  6. ma ciao!!! scusa se passo poco, ma Sophia mi assorbe un sacco di tempo, non sono ancora una "mamma- organizzata" allora bella la stanzetta, e hai ragione non tutto il male viene per nuocere, ora sarà pitturata di fresco e togliendo il letto hai guadagnato un sacco di spazio!!! Io amo le fustelle, ma ne ho ancora pochissime. foto foto foto delle tue??? un abbraccio a Edo!
    Sara&Sophia

    ps= ho ancora un pacchetto che deve prendere il via per casa tua, sono la peggiore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spazio che ho guadagnato me lo ha già sottratto per metà Edoardo e per l'altra metà l'asse da stiro.
      Così non se ne sta sempre in soggiorno!
      Un bacione grande a Sophia XXX

      Elimina
    2. PS: non preoccuparti :-*

      Elimina
  7. L'acqua in casa è una delle cose più brutte, e io ne so qualche cosa... quando viene un temporale siamo in perenne allerta perchè un tombino sulla strada butta fuori un getto di acqua e.... schifo (per dirla in modo fine) e finisce dritto-dritto nel mio ingresso-taverna e garage con ondate di 40 cm.
    Non sai quanta roba ho buttato, quanta acqua ho tirato su con mocio e stracci... in lacrime dalla rabbia!!!! Ma, alla fine, splende il sole e la creatività non manca... anche nell'aggiustare questi disastri naturali!!! Bellissimo il quadretto! Il metro come cornice è una chicca!!! Un abbraccio Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eli!
      Ho provato anche io l'esperienza dai miei dell'acqua che arrivava "da sotto".
      E anche noi un sacco di roba che era in garage buttata via (tra le altre cose una bellissima cassapanca. Grrrrr).

      Grazie per l'incoraggiamento!
      E sono felice che il quadretto ti piaccia!

      Elimina
  8. Capisco il tuo sconforto Sabri, ma...che fortuna avere una stanzetta tutta per te!
    Io vorrei tanto averne una anche piccola piccola, ma o cambio casa o mi arrangio.
    Il mio materiale sta tutto chiuso in un armadio, in varie scatole e ceste: se devo cucire mi apposto sul tavolo di cucina, invece ricamo ed uncinetto mi piace farli comoda sul divano, mentre guardo un bel film.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Francesca. E' comunque una fortuna avere uno spazio tutto per me.
      E cosa più importante: quando arriva qualcuno posso lasciare là tutto e chiudere semplicemente la porta.

      Il problema è che non è ancora operativo il mio spazio e il perchè sta nell'eccessiva pignoleria che sto scoprendo di avere nel riordinare.

      Tipo che sto proprio dividendo tutto e ancora non sono soddisfatta della sistemazione, quindi le cose tendono a spostarsi un giorno si e uno anche.

      Con il risultato che non ricordo nemmeno più dove le ho riposte.

      Elimina
  9. Grazie innanzitutto per avermi dedicato questo post... :)
    Guarda, di certo non ti posso giudicare per il disordine...
    Nemmeno io ho un posto per le mie cose, quindi ti lascio immaginare l'assoluto disordine che ho nell'armadio. Per questo non faccio mai granché... Magari ho un'ora di tempo libero. Ci vuole un quarto d'ora per trovare ciò che mi serve nell'armadio, poi mi serve almeno un altro quarto d'ora per rimettere a posto (perché non posso di certo lasciare tutto in giro per casa) e quindi mi rimarrebbe solo mezz'ora... Rinuncio in partenza e ho sistemato la questione...
    Chissà se cambierà qualcosa quando mi trasferirò... Non avrò una stanza tutta mia, ma spero esca anche solo un angolino per me...

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque il bordo del quadretto è la prima cosa che ho notato del post :)
      E poi anche la lampada IKEA... Le mie per la camera da letto avranno la stessa base :)

      Maira

      Elimina
    2. Ed è proprio per tutto il tempo che perdevo nel cercare le cose che mi sono decisa a riordinare la prima volta.
      Ogni volta andavo avanti e indietro come una pazza buttando per aria tutto.
      Per questo la stanza è arrivata a ridursi così...

      Elimina
    3. (Sono felice che ti sia piaciuto il quadretto!)

      Elimina
  10. Ciao Sabrina che bello rileggerti!
    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, Barbara :-)

      Elimina
  11. Quanto lavoro Sabrina!!
    Immagino la fatica ma anche la soddisfazione!
    Spero tu riesca a finire presto, così potrai dedicare tutto il tempo alle tue creazioni.
    Bellissimo il quadretto con il metro....pensavo fosse una cosa comprata, ma conoscendoti avrei dovuto capirlo subito che si trattava di una tua creazione!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ps: blogger mi ha cancellato la faccia....si è offeso.... :-P

      Elimina
    2. Sei troppo buona!

      Blogger si è offeso per il tradimento :-D :-D

      Elimina
  12. Quanti commenti Sabrina!!! Evidentemente devi scrivere di più ;-)
    La craft room? Nel mio caso stendiamo un velo pietoso, mentre tu hai una bella stanzetta e con il tempo diventerà come tu la vuoi. Bellissimo il quadretto.
    Ciao da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un post a settimana forse ce la faccio ;-)
      Grazie Lea, il timore più grande sta nella consapevolezza che quando avrà raggiunto la perfezione sarà il momento di traslocare nella casa nuova :-D :-D :-D

      Elimina
  13. Sei già fortunata ad avere una stanza apposita.
    Il mio armadio sta dentro la lavanderia, che è un locale minuscolo.
    Impensabile avere un tavolo di lavoro: è tutto un montare e smontare. Asse da stiro, stenditoio, tavolo pieghevole.
    Se voglio combinare qualcosa, devo per forza trasferirmi sul tavolo di cucina o su quello di sala, che - naturalmente - è il più utilizzato (ogni tanto bisogna pure mangiare).
    Complimenti, comunque, per il miglioramento nella tua stanzetta! Ci hai dato sotto con le letture, eh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si però tu hai una organizzazioen pazzesca in quell'armadio!
      Le ricordo ancora con invidia le tue foto...

      Elimina
  14. Il quadretto è fighissimo, poi si intona con la tazza, hi hi hi!
    Per la craft room hai fattto miracoli, io manco faccio paragoni che farei la figura barbina (già ieri mi hanno definito babbana tutto il giorno e secondo me non era una cosa bella).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora l'hai vista "dal vivo" come si suol dire.
      Non è ancora al livello ottimale, lo so.
      Se mi ricordassi dove sta tutto sarebbe decisamente un bel passo in avanti...

      Elimina
  15. ogni volta che guardo le foto delle perfette craft room delle perfettissime crafters americane mi viene un travaso di bile... nemmeno assumessi Martha riuscirei mai ad avere uno studio in ordine e carino. mi piace come hai ridistribuito gli spazi, a volte è vero che è necessario uno stimolo esterno per mettere mano a cose che stanno li da tempo immemore... certo che però nel tuo caso uno stimolo anche meno pesante non sarebbe stato male, poverina! il quadro keep calm mi piace tantissimo e adoro il tuo stile di scrittura! un bacio grande! kiki

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kiki, grazie :) sei un tesoro.
      Ecco, travaso di bile è proprio la parola giusta... ma secondo te sono vere quelle stanze oppure solo dei set?
      Perchè a me qualcosa non mi torna.
      Quando guardo i tutorial vedo che paciugano parecchio. Secondo me le stanze sono due...

      Elimina

Grazie di cuore per avermi dedicato un po' del tuo tempo prezioso!
Risponderò non appena mi sarà possibile!