9 febbraio 2015

La Foto della Domenica - Febbraio/2

Questo fine settimana sono stata malissimo.
Ma proprio male male.

Il sabato l'ho trascorso quasi tutto a letto con dodici cinghiali sullo stomaco che Obelix se li sogna, fortunatamente mia sorella è giunta in soccorso ed ha preso con sé Edoardo che con la Zia si diverte sempre un sacco (e, diciamola tutta, riesce anche portare a casa delle cose che la mamma col cavolo che gli compra!); domenica mattina ho perso i sensi sul divano giusto un attimo dopo aver chiamato mio marito che fortunatamente era ancora dei paraggi (ed erano solo le 8 anti meridiane. La giornata si preannunciava lunga e pesante).

Nel pomeriggio quando mi sono ripresa ho scattato qualche foto con l'aiuto del mio collaboratore preferito che lavora "a progetto".


Quindi ho ben poco da mostrarvi e baro spudoratamente.
Resta di stucco è un barbatrucco ecco la Foto del Lunedì!

Stamattina, volente o nolente ufficio, poi un panino al volo (si, sembra la pubblicità della Fiesta), a casa a stendere la lavatrice (genio colui che ha inventato i lavaggi programmati), trattamento di luce pulsata chiusa in bagno mentre arieggiavo casa (tutta casa, una corrente che non vi dico, temperatura percepita -12°), recupero del pargolo all'asilo, spesa, giochi in cortile, portata dentro la legna e ritirata la biancheria ormai asciutta, preparate le verdure cotte per il contorno della cena e un dolce.
Nel frattempo ho anche portato avanti qualche decorazione per il compleanno.

Luigi che arriva alle 19.45 e mi dice che alle 20.00 ha una riunione (alla quale sta ancora partecipando).

Ora per distrarmi un pochino e contare fino a un milione per non mandare con eleganza qualcuno (leggi Luigi) a quel paese, vi mostro il dolce, quello di pane. Un classico.
Mi è servito per smaltire della granella di nocciola che era scaduta a gennaio...


... e un fondo di sacchetto di uvetta.

Poi c'era quella povera mela che gridava pietà ed una "nonna di Applejack" che era là tutta sola.


Pane raffermo, latte, uova, zucchero.


Tutto regolare, tutto nella norma.

Però non è regolare il fatto che non abbia adoperato il watermark dedicato alle ricette.
Ma come ho anticipato su Instagram, oggi mi sento come Lizzie.
Si. Mi sento del 1923.


Non posso andare avanti a lungo così.
Decisamente no.
In ogni caso la Torta di Pane è un ottimo comfort food e, ora che si è raffreddata, direi che un pezzettino me lo merito!


Io vi ringrazio per l'attenzione e mi scuso per i refusi.
Ho riletto il post, sapete?
Ma non credo di essere molto pronta di riflessi stasera.

Ah, devo ancora sistemare la cucina.
Ovvio che poi mio marito considera il blog una perdita di tempo. Anzi, è meglio che dia una parvenza di ordine prima che ritorni.

Me la raccontate una delle vostre giornate?

Per dire, io oggi casa non l'ho mai pulita!
E non lo dico per vantarmi, anzi me ne vergogno proprio.

§§§

Con queste foto partecipo con tanto piacere alla raccolta di 
Foto della Domenica 

15 commenti:

  1. Devo assolutamente farti una domanda? Tu fai la lavatrice quando sei fuori casa? Cioè se in casa non c'è nessuno? Anch'io lo facevo, poi quando l'acqua è uscita + di una volta che con le lavatrici ho una sfiga colossale (e capisci perché l'ho messa sulla copertina di Ragione e pentimento: è il mio simbolo) ma FORTUNA sempre quando ero a casa, il tecnico mi ha detto che se fosse successo quando ero fuori era un gran guaio! I litri che vanno in giro sono tantissimi se non si stoppa, roba da rovinare il pavimento, il mio e il soffitto dei vicini. Eh. Mai più fatta la lavatrice se non sono a casa, è un casino lo so lavorando a tempo pieno. Detto ciò: sveglia alle 7, ufficio alle 8.30 nel mezzo: colazione igiene personale, pulizia bagno, svuotamento lavastoviglie. Salvo straordinari alle 17.30 esco dall'ufficio, se non faccio tappe alle 18 sono a casa, le tappe possono essere: visita a mia mamma, spesa, varie ed eventuali (cit. dal blog carte e cuci) a casa, cena, a volte dopo cena stiro. Blog, lettura, scrittura, raramente la TV. Venerdì sera pulizia di fino.
    bacione spero tu ti sia ripresa del tutto. Ho molto apprezzato il tuo post precedente anche se non l'ho commentato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, la programmo per fare in modo che quando arrivo sia pronta da stendere, così vado meglio a stirare la roba.
      Ti dirò, mi risulterebbe comunque difficile farla quando sono là con lei... tra forno e lavastoviglie mi salterebbe ogni volta il contatore.
      E quando la programmo di notte (finita la lavastoviglie parte la lavatrice) per stendere la mattina non sarei comunque presente se l'acqua dovesse uscire.
      Male che vada danni non ne causerei. Il tavolato in legno è solo al primo piano e la lavatrice se ne sta nella sedicente micro lavanderia a piano terra.
      Sotto di noi solo le formiche :D

      Non mi sono ripresa del tutto ma devo fare come se fosse così ^^ quindi mi sto convincendo che "va tutto bene".

      Grazie per l'apprezzamento sul post di San Valentino! Mi fa molto piacere.
      Stasera passo a trovarti, qualcosa ho letto sulla mia casella di posta. Ma poco e male.

      Elimina
  2. E' dura continuare la vita di tutti i giorni quando non ci si è riprese del tutto... Mi dispiace, spero che presto passi...

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Maira.
      Oggi è andata un pochino meglio.
      E' Edoardo che è crollato sul divano appena arrivato a casa dall'asilo (e sta ancora dormendo!)

      Elimina
  3. Mmmmm... che buona la torta di pane (è un po' la cugina della mia torta Mora), ne hai avanzato un pezzettino che faccio un salto?
    Mi dispiace che sei stata male, ma a volte il corpo ci manda dei segnali proprio forti per costringerci a fermarci un po', perciò fra un dovere e l'altro prenditela con calma! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, hai proprio ragione... infatti penso di aver toccato il fondo.

      Ne è rimasta di torta sai? Non molta in effetti.

      Mi piacerebbe tantissimo che tu facessi un salto!

      Elimina
  4. Ciao! Che bell'idea la torta di pane! Mi ispira! Brava! Se vuoi il racconto di una mia giornata....sono sempre in giro, mai a casa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia!
      Provala perchè è buonissima!
      Ora però sono curiosa, cosa fai di bello sempre in giro?

      Elimina
  5. Posso permettermi di sgridarti?! Non si va al lavoro quando si sta male!!! Per esperienza personale so che al lavoro se la possono cavare comunque ! È la mamma in forma che è importante a casa! ... Detto ciò ( mi sono permessa anche senza il tuo consenso, mi perdonerai spero) spero che ora tu stia meglio e vado a leggerti nel nuovo post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Roberta, ma ti assicuro che purtroppo ci vado perchè mi tocca.
      Le scadenze vanno rispettate sennò le devo pagare di tasca mia.
      Ah.. ovviamente soddisfazioni zero.

      Ma non importa.

      Certo che puoi permetterti! Ci mancherebbe. Mi fa piacere, anzi!

      Adesso va un pochino meglio, si.

      Elimina
  6. Ahahahahah! Anche gli uomini li abbiamo simili? Caspita....io devo controllare e scrivere sul mio blog quasi di nascosto! ....inutili sono i loro commenti.
    Quest'influenza ha rotto le scatole....tutti malati o malaticci!
    Buon fine settimana cara!
    Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te Roby!!
      Un sacco di cose in comune si :D

      Buon fine settimana anche a te, noi se tutto va bene tra un paio di ore si parte per la montagna.

      Elimina
  7. Sgrunt, pessima amica sono, leggo solo ora del tuo malessere, perchè mi sono persa questo post è ancora un mistero :-(
    Ormai è passata una settimana quindi mi auguro vada meglio...
    La mia giornata? Sveglia alle 6,50 (veloce passaggio in bagno per le basilari operazioni di pulizia personale, dovrò cominciare ad alzarmi prima e prevedere trucco e parrucco che ormai sono un mostro al naturale), alle 7 sveglia dei due inquilini più giovani e mentre loro si vestono/lavano/fanno colazione svuoto la lavastoviglie, preparo merenda alla grande dispongo giacche e berretti pronti per essere indossati e sempre incitando la truppa parto per il primo giro taxi. Lasciamo la grande a scuola e andiamo alla materna dove, a seconda dell'umore ballerino del piccoletto, la consegna dura da 2 minuti a mezz'ora. Torno a casa e sfamo gli animali da affezione (sia quelli fuori che quelli dentro casa), riordino il post colazione, vado a rifare i letti.
    A seconda delle giornate ci sono lavori casalinghi, cazzeggio, volontariato, pubbliche relazioni, impegni burocratici di famigliari e affini, cazzeggio, spesa, ho già detto cazzeggio (si perchè mi viene benissimo, lo inserisco ogni mezz'ora e la mattina mi vola via fra le dita :-( ).
    In un battito di ciglia è ora di tornare a prendere la grande a scuola, pranzare, lei compiti io un pò di pc (che non è cazzeggio, sia chiaro), ed ecco che devo mettere l'insegna TAXI sulla macchina e, dopo aver ripreso il piccolo, cominciare il tour giornaliero (ogni giorno almeno uno dei due figli ha un'attività extra scolastica, aggiungiamoci poi dentista, oculista, compleanni di compagni o altre cose del genere e arriva ora di cena).
    Sai che sono stanca anche solo a scriverlo? E la sera mi pare di non aver combinato niente (e il più delle volte è proprio vero)!
    Ah, qui la lavatrice va mentre i pannelli producono energia, quindi spesso non sono in casa, ma come nel tuo caso posso fare danni solo a me stessa... e le volte (giusto un paio in 20 anni) che è uscita acqua esserci o non esserci non avrebbe fatto differenza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla Chiara, io nemmeno ti ho detto niente...
      comunque è stato un fine settimana pesante.
      Così come la settimana trascorsa, unico aspetto "positvo": visto che giovedì mattina avevo una visita ho preso un giorno di ferie e mi sono sistemata un pochino casa.
      Ho portato due sacchi di roba da vestire al mercatino :D

      Tremo al pensiero delle attività di Edoardo quando avrà una vita sociale.

      Già adesso ha stabilito che al compleanno non dobbiamo invitare solo i piccoli, ma tutti!

      Ottimo! Dovrò assumere un parcheggiatore.
      Ah si.. e radere al suolo un vigneto!

      Elimina
    2. Dimenticavo.
      Ho insegnato a Edoardo come fare una telefonata con lo smartphone.
      Almeno chiama Luigi se dovesse succedere qualcosa.

      Oppure Babbo Natale.

      Solo loro hanno la foto nella mia rubrica :D

      Elimina

Grazie di cuore per avermi dedicato un po' del tuo tempo prezioso!
Risponderò non appena mi sarà possibile!